The news is by your side.

Femminicidio, Pezzopane (Pd): serve battaglia culturale, vicini alla famiglia di Mihaela e alla comunità di Nereto

"Comunità sotto shock per l'efferato delitto compiuto da un uomo possessivo e geloso"

L’Aquila. “L’ennesimo femminicidio perpetrato contro una giovane mamma di Nereto, in provincia di Teramo, costringe tutte e tutti a due amare riflessioni: l’esigenza di un’applicazione intransigente delle nuove leggi di contrasto all’assassinio delle donne da parte degli uomini, a cominciare dal cosiddetto ‘codice rosso’, ma soprattutto l’urgenza di avviare una grande e impegnativa battaglia culturale affinché nel nostro Paese vengano recise per sempre le piante generatrici dell’odio e della violenza”. Così Stefania Pezzopane, della presidenza del gruppo del Pd alla Camera, commenta l’ultimo fatto di cronaca avvenuto in Abruzzo, riferendosi in particolare alla mamma uccisa a coltellate ieri a Nereto.

“Va sconfitto in ogni luogo”, tuona la Pezzopane, “quel presunto ‘diritto di proprietà’ che alcuni uomini sentono di avere su mogli e fidanzate, frutto di una perversa distorsione del concetto di coppia e della convivenza. Siamo oggi vicini alla famiglia di Mihaela, soprattutto alla piccola figlia di sei anni, e all’intera comunità di Nereto, ancora sotto shock per l’efferato delitto compiuto da un uomo possessivo e geloso. Occorre coinvolgere tutte le istituzioni”, conclude la deputata dem, “a cominciare dal ministero dell’Istruzione, per giungere a uno scatto culturale, a partire dalle aule scolastiche, che sappia dire basta a questa infinita scia di sangue innocente”.