The news is by your side.

Fermati durante un controllo trovati con droga e contanti, ai domiciliari due ucraini

I due, 22 e 28 anni, avevano dietro sostanze con thc alto

Chieti. Due cittadini ucraini di 22 e 28 anni sono stati arrestati a Pescara con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti dagli agenti della sezione narcotici della Squadra Mobile della Questura di Chieti. Agli arresti, che hanno portato al sequestro di droga che contiene principi altissimi di thc, i poliziotti sono arrivati pedinando un giovane, sino a ridosso del quartiere Zanni, mentre nel frattempo sul posto era arrivata un’altra persona, poi identificata in un 28enne pregiudicato.

Quest’ultimo è stato fermato e, perquisito, nascondeva addosso due bustine contenenti 14 grammi di marijuana. Nell’abitazione dell’altro giovane, un 22enne incensurato, gli agenti hanno trovato 50 grammi di marijuana confezionata in dosi, 750 grammi di hashish divisi in 5 panetti, 5 sigari contenenti cannabis, i cosiddetti ”cannagars” e altri 550 sigari destinati alla trasformazione in ”cannagars”. Rinvenuti anche materiale per il confezionamento e 6mila euro in contanti. L’hashish rinvenuto è del tipo commercializzato su internet con le marche “Grape Ape” e “Gorilla Glu”, ed altre ancora, che contengono principi di thc altissimi, tanto da essere venduto a 50 euro al grammo.

E’ stata anche rinvenuta la cosiddetta super marijuana del tipo “amnesia haze”, anch’essa dall’elevato principio attivo in quanto proveniente dalla coltivazione di una pianta derivata dalla fusione di tre distinte varietà di canapa. Tali tipi di stupefacenti, molto diffusi soprattutto fra giovani e giovanissimi, si acquistano prevalentemente via internet attraverso link riservati gestiti con un lascia passare virtuale. Dopo il pagamento, la merce viene inviata tramite corriere. Per i due, accusati di detenzione a fine di spaccio di stupefacenti, sono stati disposti gli arresti domiciliari.