The news is by your side.

Festa della donna, appello di Confcommercio: lotta all’abusivismo, tutelare i fioristi e lavoratori regolari

L’Aquila. Confcommercio lancia un appello ai sindaci, alle forze dell’ordine della provincia dell’Aquila al prefetto Giuseppe Linardi. Al centro della richiesta, la lotta e la prevenzione all’abusivismo nei confronti dei fioristi regolari in occasione dell’imminente festa della donna.

“Ogni anno in occasione della Festa della Donna”, si legge nella nota, “assistiamo inermi al proliferare della vendita abusiva di mimose ed altre tipologie di fiori e piante che imperversa in ogni angolo dei Comuni della nostra provincia. L’8 Marzo è una giornata particolare per i fioristi regolari che attendono con ansia proprio questa ricorrenza, come poche altre nel corso dell’anno, per tentare di incrementare i loro incassi in un periodo di grave, prolungata difficoltà per il commercio del nostro territorio”.

“Da anni sollecitiamo la prevenzione ed il contrasto dell’abusivismo lesivo degli interessi della categoria”, spiega Roberto Donatelli, presidente Confcommercio, “ancor di più in giornate come quella della festa della Donna che invece di premiare chi opera nella legalità, offrono ghiotte opportunità a chi agisce in barba alla normativa vigente in ambito commerciale, fiscale e contributivo”.

“Siamo pertanto a richiedere ai primi cittadini e alle autorità di competenza”, conclude Donatelli, “di porre in campo urgentemente ogni attività di vigilanza ed interventi utili a contrastare tale negativo fenomeno a tutela degli operatori commerciali muniti di regolare autorizzazione”.