The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Fim-Cisl: società in crisi, niente quattordicesima per i 70 dipendenti della Olicar

L’Aquila. “La società Olicar, che gestisce il servizio di manutenzione delle strutture ospedaliere della Asl 1 Avezzano Sulmona L’Aquila, non pagherà le quattordicesime e i premi di produttività ai circa 70 dipendenti, a causa della crisi finanziaria dell’azienda”. A lanciare l’allarme sono Gino Mattuccilli e Antonello Tancredi della segreteria Fim-Cisl che minacciano azioni di protesta. I due sindacalisti hanno inviato una nota al manager della Asl, Giancarlo Silveri, per chiedere “l’immediato blocco del pagamento delle fatture alla Olicar”. “L’azienda ha comunicato al manutenzione ospdale oscensoresindaco e ai lavoratori l’impossibilità, per mancanza di liquidità, di far fronte al pagamento delle spettanze accessorie, ovvero la quattordicesima e il premio di produttività” spiegano “una crisi che preoccupa fortemente le maestranze. La Olicar, infatti, già da tempo non provvede al regolare pagamento dei fornitori. La decisione di bloccare le quattordicesime viene vista come un campanello di allarme, che potrebbe preludere a una mancata erogazione dello stipendio del di luglio il prossimo 16 agosto”. Mattuccilli e Tancredi chiedono alla direzione della Asl “di fare chiarezza sull’intera vicenda, dato che la Olicar ha vinto l’appalto per la gestione e la manutenzione degli ospedali e i presidi sanitari della provincia dell’Aquila. I sindacati hanno richiesto, inoltre, un incontro urgente alla Direzione provinciale del lavoro. “Se lo stato di crisi dovesse protrarsi – concludono Mattuccilli e Tancredi – verrà proclamato lo stato di agitazione generale del personale Olicar con il blocco di tutti i servizi che la stessa eroga nella Asl aquilana”.