The news is by your side.

Fiorello a Pescara si improvvisa barman e travolge tutti con la sua irrefrenabile simpatia

Pescara. Fiorello è giunto a Pescara dove resterà per tre giorni per presentare al Teatro Massimo il suo spettacolo “L’Ora del Rosario”. Dopo la colazione in albergo alle 10,30 ha iniziato il giro della città iniziando dal Comune, dove è andato a far visita di cortesia al sindaco Marco Alessandrini. FiorelloPrima di salire le scale di palazzo di città, lo showman siciliano ha salutato gli interinali di Attiva che da mesi protestano nelle tende sistemate nel giardino di piazza Italia, antistante il Comune. Con il sindaco Fiorello ha ricordato il suo esordio a Pescara, dopodichè un caffè al bar del Comune, dove il comico siciliano si è offerto di fare il barista, preparando un caffè a una signora. Ad un certo punto è andato dietro al bancone e si è messo a preparare i caffè al posto di Angelo Vaccaro, il barista e gestore. Dopo averlo servito a una signora ha chiesto: “Quanto costa qui il caffè? Uno e dieci? Ottanta centesimi?”. “Sessanta”, ha risposto Vaccaro, che gestisce il bar insieme al figlio Achille. E Fiorello scherzando sul costo basso è tornato a fare il cliente. Il tour teatrale de “L’Ora del Rosario”, dopo la tre giorni pescarese, toccherà Pisa (23 e 24 aprile), Livorno (26 e 27 aprile), Padova (6 e 7 maggio), Milano (9, 10 e 11 maggio), Torino (13, 14 e 15 maggio), Napoli (18 e 19 maggio), Firenze (21 e 22 maggio) e Roma (18, 19, 20, 21, 23, 24, 25, 27 giugno).