The news is by your side.

Firmata la convenzione per la riqualificazione dell’area ex Adone a Teramo

Teramo. E’ stato siglato nei giorni scorsi, un determinante passaggio amministrativo col quale viene sancita la soluzione di un lungo e complesso procedimento per la riqualificazione di un’area strategica della città. L’Amministrazione Comunale e la Cosmo Srl (Globo) hanno firmato la convenzione con la quale vengono sanciti i criteri di riqualificazione dell’area industriale dismessa denominata ex Adone-Lafer, nel quartiere Gammarana.
Come detto, e come noto, la vicenda è lunga e complessa; ma l’impulso dato negli ultimi mesi dall’amministrazione e in particolare dall’assessore all’urbanistica Mario Cozzi, consente ora di giungere ad uno snodo  e di far sì che tutti gli Teramo area industrialeatti e le scelte trovino esito. Secondo quanto stabilito nell’intesa, l’area sarà preliminarmente oggetto di un intervento di bonifica; quindi, è in progetto una duplice modalità di riqualificazione: da una parte uno sviluppo residenziale e commerciale, dall’altra la realizzazione di aree verdi e parcheggi. In ossequio a quanto stabilito dalla normativa, la sottoscrizione dell’intesa è correlata ad una monetizzazione a favore del Comune equivalente a € 600.000; l’amministrazione ha già stabilito che con tale somma si andranno a realizzare interventi nelle aree di adiacenza del medesimo quartiere. Sono previste, in particolare, opere di miglioramento della viabilità, una piazza e un’area pedonale che unisca viale Crispi con l’area dismessa della Gammarana.