The news is by your side.
10M

Fratelli d’Italia promuove la tecnologia 5G per contrastare i furti e aumentare la sicurezza cittadina

L’Aquila. “L’ondata di furti che sta flagellando la nostra città non accenna a placarsi e ancora una volta torniamo a chiedere la certezza delle pene e maggiori risorse per le forze dell’ordine”. Lo dichiara in una nota il portavoce comunale dell’Aquila del circolo di Fratelli d’Italia, Michele Malafoglia.

“Stiamo assistendo all’ennesima escalation di reati come quella che hanno raccontato le cronache negli ultimi giorni, con il furto di questa notte nel centro commerciale ‘L’Aquilone’ che si è aggiunto a quello nella galleria commerciale del ‘Globo’ qualche giorno fa”. Malafoglia indica un possibile deterrente nella tecnologia 5G. “Abbiamo una grande opportunità da sfruttare in sostegno delle politiche cittadine sulla sicurezza, la sperimentazione della tecnologia 5G che può rappresentare una sfida e un’opportunità per la città dell’Aquila e l’intero Paese”. “Non più di qualche mese fa si è tenuto un evento dedicato a partner, start-up e imprese che partecipano alla sperimentazione del 5G a Milano. Una delle più interessanti novità è stata un’innovativa videosorveglianza aerea, che in futuro sarà in dotazione delle forze dell’ordine italiane. Questo interessante strumento si servirà delle riprese in 4K effettuate per mezzo di un drone, inviate in tempo reale alla polizia sfruttando le potenzialità offerte dal 5G. L’auspicio è che, partendo dal Memorandum d’intesa tra il comune dell’Aquila, l’Agenzia spaziale europea (Esa), l’università degli Studi dell’Aquila e la Regione Abruzzo, approvato dalla giunta comunale a gennaio, si possano sperimentare in città soluzioni innovative che consentano alle forze dell’ordine di monitorare il vastissimo territorio aquilano con un minimo sforzo e la massima tempestività”.