The news is by your side.

Esplode villetta per fuga di gas ingenti i danni, forte boato e attimi di paura. Nessun ferito

Corvara.  Un casolare di campagna ristrutturato negli anni scorsi ma disabitato e’ stato sventrato da un’esplosione, ieri sera, nel comune di Corvara (Pescara). Sarebbe accaduto tutto a causa di una fuga di gas proveniente da un bombolone che i vigili del fuoco di Pescara e Alanno hanno provveduto a estrarre e interrare, mettendolo in sicurezza. Le fiamme, oltre a divorare la parte interna dell’alloggio, hanno distrutto il tetto in legno. L’esplosione ha fatto arrivare i detriti nel giardino prospicente l’abitaVIGILI DEL FUOCOzione, che e’ di proprieta’ di Ernani Barretta, l’imprenditore di Pescosansonesco implicato negli anni scorsi, in Abruzzo, in uno scandalo a luci rosse che ha coinvolto anche “lady Bmw”, la facoltosa Susanne Klatten. I vigili del fuoco stanno ancora lavorando per domare le fiamme e lo stanno facendo dalla parte esterna della struttura, non potendo entrare nell’alloggio che potrebbe essere pericolante. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Penne, coordinati dal capitano Albano, che hanno dato il via agli accertamenti e ascoltato le persone che occupano la casa piu’ vicina, a un centinaio di metri in linea d’aria per capire come sono andate le cose e valutare se, eventualmente, il sistema di allarme sia scattato prima del boato. Il casolare era vuoto e non ci sono feriti. E’ terminato poco prima delle 3 l’intervento dei vigili del fuoco di Pescara e Alanno per spegnere l’incendio che si e’ sviluppato ieri sera in contrada Vicenne. La struttura, ristrutturata ma disabitata, ha riportato danni ingentissimi, probabilmente a causa di una fuga di gas partita da un bombolone. L’allarme e’ scattato verso le 19 e sul posto sono arrivati, oltre ai pompieri, i carabinieri della compagnia di Penne e il sindaco Guido Di Persio, oltre ai proprietari del casolare. Il rogo, tra l’altro, ha colpito il tetto in legno e i detriti generati dall’esplosione sono finiti in giardino, compreso il portone. Stamani e’ previsto un sopralluogo dei tecnici dei vigili del fuoco finalizzato ad appurare le cause del botto e del rogo che l’ha seguito.