The news is by your side.

Fumo nelle sale operatorie dell’ospedale San Salvatore e vie di fuga ostruite, Cisl: fare chiarezza

L’Aquila. “Sulla grave questione che riguarda i presunti episodi di fumo in zone vietate, come le sale operatorie, e vie di fuga ostruite all’ospedale San Salvatore dell’Aquila, va fatta subito chiarezza”. A intervenire, dopo la polemica scaturita dalla denuncia di un dipendente dell’ospedale aquilano, e’ il coordinatore Cisl sanita’ della provincia dell’Aquila, Gianfranco Giorgi, che chiede “l’avvio immediato di un’indagine da parte delle autorita’ preposte”. “Se suffragato da elementi di certezza”, afferma Giorgi, “quanto portato alla luce sarebbe di una gravita’ estrema, tanto piu’ in quanto avvenuto all’interno di un ospedale pubblico dove dovrebbero essere garantiti i diritti degli utenti, in termini di sicurezza, qualita’ delle prestazioni ed efficienza.

Emerge un quadro preoccupante su cui va fatta immediata chiarezza per non offuscare l’immegine del San Salvatore che eccelle per molti aspetti sanitari e per il livello delle prestazioni erogate, grazie anche all’abnegazione e alla professionalita’ di tutto il personale”.