The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Furti con spaccata a Pescara, al 19enne responsabile vengono revocati gli arresti domiciliari e finisce in carcere

Pochi giorni fa era stato sorpreso in via Tavo, a bordo di un'auto rubata

Pescara. Questa mattina, alle prime luci dell’alba, i carabinieri della sezione radiomobile del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Pescara hanno nuovamente tratto in arresto T.F.T., 19enne proveniente da Montesilvano, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari in atto, con la custodia in carcere emessa dal Gip del tribunale di Pescara, su richiesta delle locale Procura della Repubblica, che ha pienamente condiviso quanto proposto dal citato reparto a seguito dell’ultimo arresto del giovane, sorpreso in flagranza dei reati di evasione e ricettazione.

Quello di stamattina, infatti, segue gli altri 2 arresti dei giorni scorsi allorquando il prevenuto, dopo essere stato dapprima riconosciuto come l’autore di diverse spaccate ai danni di esercizi commerciali  in città ed essere stato sottoposto agli arresti domiciliari, poche notti dopo veniva nuovamente intercettato dagli uomini dell’Arma in via Tavo, all’altezza del noto complesso residenziale Ferro di cavallo, a bordo di una Fiat Panda, risultata rubata.

Revocati quindi gli arresti domiciliari concessigli a seguito del primo arresto, questa mattina il reo è stato associato presso la locale casa circondariale, a disposizione dell’autorità giudiziaria mandante.

I carabinieri del N.O.R. di Pescara continuano le indagini volte anche a verificare eventuali responsabilità dello stesso in ordine ai recenti furti perpetrati in questo centro.