The news is by your side.

Gemellaggio tra il Rotary club L’Aquila e quello di Alger La Baie: il concerto del soprano Lucci per celebrare il momento

L’Aquila. Una delegazione del Rotary Club Alger La Baie è stata ospite del Rotary Club L’Aquila dall’11 aprile al 14 aprile, secondo un programma puntuale concordato dal suo Presidente, Rossella Iannarelli, con il Presidente del CIP-Comitato InterPaese Maghreb-Italia, Franco Santellocco Gargano. Durante l’incontro non sono mancati momenti di riflessione e progettazione di azioni in campo sociale – culturale – umanitario, nel quadro di un Protocollo di Gemellaggio firmato il 9 aprile 2005 a L’Aquila.

Il Rotary Club L’Aquila ha concretizzato delle importanti iniziative, insieme al Club algerino, quale la realizzazione di un progetto per un nido e scuola d’infanzia “Crèche Grains d’étoiles” a Kolèa, nella regione di Tipasa, a circa 80 km da Algeri, ormai attivo dallo scorso dicembre, che accoglie al momento 22 bambini (dei 56 previsti). I rotariani algerini hanno anche promosso il restauro della Chiesa di San Clemente a Fossa (2011), che è stata oggetto di visita in occasione della permanenza della delegazione nel capoluogo abruzzese, a dieci anni dal sisma del 2009.

Al restauro proposto dal Rotary algerino aderirono anche (oltre al Rotary L’Aquila) il Rotary di Avezzano ed altre realtà associative abruzzesi attive in Austria ed in Inghilterra: targa commemorativa sul posto ne rende testimonianza. Il Presidente del Club L’Aquila, Rossella Iannarelli, in occasione della Serata di Gala, ha salutato l’importante delegazione con un eccezionale “Concerto in Onore dei Governatori”, nel Ristorante “Casale Signorini” di L’Aquila, alla presenza del rotariano Governatore magrebino, Miloud Belabed, accolto dal Governatore D. 2090, Gabrio Filonzi.

Il concerto è stato realizzato in collaborazione con l’Associazione “Mario Lucci – Musica e Cultura”, tramite il coordinatore eventi, Franco Santellocco Gargano, nonché Presidente onorario dell’Associazione citata. Direttore artistico dell’evento il soprano Ilenia Lucci, che si è esibita insieme al pianista Guido Cellini, in un programma articolato, che ha ricompreso diverse ed importanti aria d’opera e da camera, comprese quelle dell’autore abruzzese, Francesco Paolo Tosti.

Apprezzata anche l’esecuzione di alcune delle più belle colonne sonore di Ennio Morricone e delle tradizionali canzoni napoletane. Immancabile il bis richiesto da tutti i presenti. Gli algerini hanno auspicato e caldeggiato un ulteriore concerto del soprano Ilenia Lucci in Algeria.