The news is by your side.

Gioielliere picchiato e derubato da tre banditi nel chietino, è caccia alla gang a Cupello. Indagini in corso

Sulla rapina indagano i carabinieri, il valore del bottino e' in corso di quantificazione

Chieti.  Un gioielliere di Cupello, nel chietino, e’ stato picchiato e derubato da tre banditi. Secondo quanto si apprende i tre, per i quali sono in corso le ricerche in tutta la provincia, parlavano un ottimo italiano. Secondo quanto appreso uno dei malviventi si sarebbe avvicinato all’ingresso della gioielleria “Boschetti” di corso Mazzini poco prima della chiusura per il pranzo a volto scoperto, fingendo di essere un cliente. Il gioielliere gli apre la porta ma il bandito, una volta dentro, aggredisce e malmena il titolare colpendolo alla testa con il calcio di una pistola.

 

L’uomo, successivamente, apre la porta ad altri 2 complici. Nella gioielleria, secondo quanto riportato, c’era una cliente che e’ stata costretta ha mettersi in ginocchio mentre la gang rubava oro e gioielli. Solo al termine il titolare del negozio e’ riuscito a dare l’allarme ed e’ stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Vasto. Sulla rapina indagano i carabinieri, il valore del bottino e’ in corso di quantificazione.