The news is by your side.

Giornate Fai di Primavera: in Abruzzo un grande successo, oltre 11 mila i visitatori

Villa Santa Maria (Ch), veduta e chiesa di San Nicola

L’Aquila. Oltre 11 mila visitatori da tutta Italia hanno visitato i siti aperti in Abruzzo in occasione delle Giornate Fai di Primavera. Nonostante il rinvio causa maltempo e freddo, l’evento, in programma sabato 24 e domenica 25 marzo, poi recuperato esclusivamente nelle province di l’Aquila e Lanciano sabato 14 e domenica 15 aprile ha comunque avuto un buon risultato. Aspetti storici e artistici dei siti storico-culturali, alcuni dei quali solitamente chiusi al pubblico e individuati dalle sei delegazioni abruzzesi dell’Aquila, Pescara, Teramo, Chieti, Lanciano, Vasto e dai Gruppi Fai di Penne e Marsica, sono stati illustrati dai giovani studenti che hanno aderito alla manifestazione. Nella provincia di Vasto circa 3 mila visitatori hanno raggiunto l’area archeologica delle Terme Romane, Atessa, Palazzo Codagnone, la Chiesa della Madonna dei Raccomandati, quelle della Madonna della Cintura e di Santa Croce, Palazzo Carunchio e Palazzo Marcone.

A Teramo, invece, sono arrivati in circa 2 mila per la visita a Corropoli della Piazza Pie’ di Corte, del Palazzo Ducale della Montagnola, del villaggio neolitico di Ripoli, dei giardini di Villa Cerulli-Irelli-Sanita’, della Chiesa di Sant’Agnese, de Le Pinciare, de La Badia e della Chiesa di Sant’Antonio a Gabbiano. Altre 1.800 persone si sono riversate nel Chietino per scoprire le Terme Romane, a Fonte Grande e ad Ortona nella Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli. A Cugnoli, Catignano e Civitaquana la Delegazione Fai di Pescara ha accolto un migliaio di visitatori tra chiese, castelli, palazzi e piccoli musei. In circa 600 hanno visitato grazie al Gruppo FAI Penne i meravigliosi conventi e le chiese antiche. Nelle giornate di sabato 14 aprile e domenica 15 aprile sono state recuperate le visite nelle province di l’Aquila e Lanciano rimandate a causa del maltempo. La Delegazione FAI di L’Aquila con la visita alle catacombe di Castelvecchio, al sito archeologico di Peltuinum, alla riserva naturale delle Gole del Sagittario ad Anversa degli Abruzzi, Fontecchio, Goriano Sicoli, Castel di Ieri e Sulmona ha accolto 2000 visitatori. La Delegazione Fai di Lanciano, con Palazzo Fella e il Torrione Aragonese e con la visita alle Sorgenti del Fiume Verde di Fara San Martino, ha accolto 800 visitatori. Un migliaio ne ha contati il Gruppo Fai della Marsica con i comuni di Capistrello, di Civita D’Antino, con le cascate di Zompo Lo Schioppo a Morino e Morrea.