The news is by your side.

Giovane trovato morto in casa per una overdose, lascia due figli piccoli. Indagini della polizia per fare luce sul caso

Avezzano. un giovane di Avezzano è stato trovato morto in casa. Secondo la polizia si tratta di una overdose e per tale motivo sono stati raccolti degli indizi e nominato un  esperto per analizzare l’accaduto.  La vittima è Andrea D’Alessandro, 38 anni, con alle spalle un passato di tossicodipendenza.  Sul caso è stata aperta una indagine della procura di Avezzano per ricostruire l’accaduto.

Il corpo senza vita del giovane è stato trovato un parente che aveva cercato di rintracciarlo senza successo. Gli agenti del commissariato di Avezzano, intervenuti sul posto, hanno raccolto numerosi indizi che rendono l’ipotesi di un decesso dovuto a una dose eccessiva di droga molto probabile. Saranno però accertamenti tossicologici a confermare con maggiore certezza tale ipotesi.

Il sopralluogo della scientifica è stato susseguito dal trasporto del corpo all’obitorio di Avezzano dove sarà sottoposto a una ricognizione.  E’ stato nominato un perito per accertare le cause della morte. Ora si cerca di capire, qualora l’overdose fosse confermata, la  tipologia della droga e soprattutto la provenienza.

La dose fatale da chi è stata ceduta al giovane avezzanese? Potrebbe trattarsi di sostanza stupefacente tagliata male? Sono tutti interrogativi a cui gli investigatori dovranno dare una risposta. Il giovane lascia la madre Ida, due fratelli e due figli. La salma sarà restituita ai familiari per le esequie al termine delle operazioni di rito e dopo il nullaosta della magistratura.