The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Giubileo: a San Gabriele convegno sul ‘Cammino dei santi del Gran Sasso’

Isola dle Gran Sasso. Sabato 21 novembre (ore 9-17.30) il santuario di San Gabriele ospiterà il convegno “Il cammino dei santi del Gran Sasso”. Organizzato dal santuario di San Gabriele e dall’associazione onlus “Genius Loci ” di Isola del Gran Sasso, il convegno, nell’imminenza dell’apertura del Giubileo della misericordia – spiega una nota dello stesso santuario – propone il “Cammino dei santi del Gran Sasso” come una possibile esperienza di riflessione sui diversi elementi di una ecologia integrale che comprenda le dimensioni umane, sociali e ambientali, come afferma Papa Francesco nell’ultima enciclica, “Laudato si'” sulla cura della casa comune. santuario san gabrieleIl “Cammino dei santi del Gran Sasso” vuole rappresentare un cammino naturalistico e artistico, ma soprattutto un cammino attraverso il quale entrare in contatto con la spiritualità e la relazione con il creato e con l’altro. Si tratta di un “Cammino” che si può fare da soli, in compagnia di persone conosciute o sconosciute, un “Cammino” che parte dal santuario di San Gabriele dell’Addolorata, simbolo di fratellanza e condivisione, e che nel santuario trova la sua completezza. Il percorso comprende suggestive tappe quali la chiesetta di Santa Colomba, l’Eremo di Fra Nicola, la chiesa di Santa Maria di Pagliara, l’Abbazia di San Nicola. Il “Cammino” può proseguire verso la Valle del Vomano: da San Giovanni ad Insulam a Santa Maria di Ronzano fino alle abbazie del Vomano, San Clemente al Vomano e Santa Maria di Propezzano. Ma il percorso – prosegue la nota – può oltrepassare le catene montuose del Gran Sasso verso l’Aquila, San Pietro della Jenca (primo santuario dedicato a San Giovanni Paolo II), San Franco, San Celestino V a Collemaggio e tutti gli altri luoghi di culto immersi nelle montagne abruzzesi, luoghi di storia, di vita e passione. Il Cammino offre al viandante-pellegrino l’occasione di “transitare” in un’area esperienziale eterogenea attraverso una molteplicità di vertici di osservazione in cui si aprono scenari di comprensione che riguardano l’interiorità e l’esteriorità, il gruppo e l’individualità, la realtà e la rappresentazione simbolica: il tutto all’interno di un’affascinante cornice paesaggistica: quella abruzzese poi offre una varietà di luoghi, colori, usi, costumi, tradizioni e sapori da scoprire e riscoprire. Al convegno interverranno numerosi relatori, tra i quali don Mario Lusek, direttore dell’Ufficio nazionale CEI della pastorale del turismo, padre Natale Panetta, rettore del santuario di San Gabriele, Giovanni Gazzaneo, giornalista di Avvenire, Odoardo Mazzonis, docente di storia del cristianesimo all’universita’ di Teramo, Alessandra Gasparroni, antropologa dell’università di Teramo, Dante D’Elpidio, vicepresidente dell’Unitalsi, Suor Lidia Capaccio, architetto, Marilena Banfi, psicologa, Mario Giampà, psichiatra, Luciano Di Giannantonio, vicepresidente associazione Itaca, Francesca Sfrattoni, ricercatrice, Federica Di Gennaro, insegnante, Cristian D’Archivio, managment e comunicazione di impresa, Luigi Ragni, dottore in scienze politiche internazionali europee, Stefano Butteroni, formatore per il turismo culturale scolastico per i disabili. Il convegno sarà moderato da Maura Ianni, psicologa clinica e psicoanalista. Per informazioni e iscrizioni: 3312474967 – [email protected]