The news is by your side.

Giulianova cardio-protetta, installato il primo defibrillatore in piazza Fosse Ardeatine

Giulianova. “Giulianova cardio-protetta”. Questo è il nome del progetto sposato dal Comune di Giulianova con la collaborazione di associazioni e privati che, grazie alle loro donazioni, stanno regalando alla città una forte dotazione di defibrillatori.  Il primo tassello dell’iniziativa ha visto l’installazione del primo defibrillatore a colonnina in piazza Fosse Ardeatine, donato all’Ente dalla Banca di Credito Cooperativo dell’Adriatico Teramano, insieme ad altri sette dispositivi, sei dei quali portatili, che verranno messi a disposizione delle scuole giuliesi.

“Ringraziamo la Banca di Credito Cooperativo dell’Adriatico teramano per la generosa donazione che entra a far parte del progetto denominato “Giulianova città cardio-protetta”, dichiara il sindaco Jwan Costantini, “che punta ad aumentare la presenza di defibrillatori nelle piazze principali della città. Dotare il territorio di tali apparecchi salvavita risulta essere fondamentale per un tempestivo soccorso medico in caso di arresto cardiaco, prima dell’arrivo dell’ambulanza. Il primo defibrillatore a colonnina è stato installato in piazza Fosse Ardeatine. Ma nostra volontà è fare di più, perché oltre a dotare la città di questa strumentazione è importante formare operatori BLSD laici che sappiano come operare in caso di una situazione di primo soccorso, di fronte ad un arresto cardiaco, con la possibilità di utilizzo del defibrillatore”.

“Ecco perché abbiamo deciso di coinvolgere i commercianti che possiedono le attività nei pressi delle piazze in cui installeremo i defibrillatori”, conclude il primo cittadino, “formandoli grazie alla partecipazione a corsi gratuiti specifici per l’uso del DAE. Ogni colonnina sarà chiusa a chiave e le chiavi verranno consegnate ai negozianti stessi, che le custodiranno per poter intervenire in caso di soccorso. Siamo sicuri che il progetto verrà accolto con gioia dai commercianti giuliesi”.