The news is by your side.

Giunta regionale, i provvedimenti adottati: progetto anti-corruzione, nuovo elettrodotto, centro trapianti

L’Aquila. Si è riunita ieri, a Palazzo Silone all’Aquila, la giunta regionale presieduta da Marco Marsilio per l’adozione di numerosi provvedimenti.

Su proposta del presidente Marsilio, la giunta ha definito gli obiettivi strategici in materia di prevenzione della corruzione e della trasparenza, ai sensi della legge 190/2012, che costituiranno parte del piano per la prevenzione della corruzione e della trasparenza (PTPCT), entro il 31 gennaio di ogni anno.

Su proposta dell’assessore Nicola Campitelli è stato approvato l’atto di intesa regionale, richiesto dal MISE per la costruzione e l’esercizio dell’elettrodotto di 150 KV in cavo interrato, nel percorso tra i quartieri della città dell’Aquila, Pettino-Torrione. La società TERNA SpA nell’ottobre 2018 ha presentato al MISE istanza per la realizzazione dell’intervento, come previsto nel piano di sviluppo approvato dal MISE nel 2015, al fine di sostituire la attuale linea elettrica aerea, obsoleta. Il MISE ha indetto, nell’ambito del procedimento, apposita conferenza di servizi, i cui lavori si sono conclusi positivamente con l’assenso delle amministrazioni intervenute.

Con apposito provvedimento, su proposta dell’assessore Guido Quintino Liris, la giunta ha autorizzato i comuni di Pettorano sul Gizio, Guardiagrele e Morino ad assegnare un alloggio per grave emergenza abitativa. La legge regionale n. 96 del 1996, consente, infatti, alla regione di riservare un’aliquota degli alloggi da assegnare annualmente per calamità, sfratti, sistemazione di rifugiati politici o profughi, per appartenenti alle forze dell’ordine o per gravi esigenze, segnalate dai comuni.

La giunta ha riconosciuto un debito fuori bilancio relativo al contenzioso con la Rubner Holzbau spa, approvando lo schema di transazione, subordinata all’approvazione della legge di riconoscimento del debito fuori bilancio.

Con delibera, su iniziativa dell’assessore Nicoletta Verì, la giunta ha inteso regolamentare e migliorare la complessa e importante attività del coordinamento dei trasporti connessi con le attività trapiantologiche. E’ stato recepito l’accordo sancito dalla conferenza stato-regioni relativo al documento recante “sevisione e aggiornamento dell’accordo CSR del 21 dicembre 2006 sul coordinamento dei trasporti connessi con le attività trapiantologiche”. Si individua, inoltre, il centro regionale trapianti Abruzzo Molise come responsabile organizzativo e di coordinamento della complessa attività di trasporto con vettori pubblici e privati. Inoltre sono individuati nelle centrali operative 118 e nel sistema di emergenza territoriale 118 della regione Abruzzo i centri di responsabilità delle attività di trasporto connesse ai trapianti.