The news is by your side.

Grande successo per l’Abwine – Abruzzo Wine and Culture, la seconda edizione dell’evento supera le aspettative

L’Aquila. Una seconda edizione che ha superato tutte le aspettative. Questo è stato Abwine-Abruzzo Wine and Culture che si è svolto lo scorso fine settimana presso il complesso dell’Annunziata a Sulmona. Una tre giorni il cui obiettivo principale è stato quello di promuovere i prodotti e le eccellenze regionali, creando principalmente una sinergia tra il settore vitivinicolo e l’arte, in un ambiente ricco di storia e per l’occasione curato nei dettagli. Tra gli obiettivi centrati c’è quello di aver fatto da vetrina e da contenitore all’interno del quale è stato possibile far incontrare importatori internazionali di vino provenienti dal Lussemburgo, dalla Pennsylvania, dall’Olanda, per citarne alcuni, con i produttori le cantine abruzzesi presenti.

Quello che Meta Produzioni e Terradriatica, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Sulmona e AIS Abruzzo hanno intenzione di rafforzare ulteriormente già dal prossimo anno è proprio questo, diventare un luogo di incontro e di intermediazione per i nostri produttori, con particolare riferimento ai mercati esteri, qui a Sulmona, nel cuore dell’Abruzzo. Tantissime le presenze ad Abwine 2019 tra operatori di settore ed appassionati provenienti da tutta la regione, sei percorsi Experience e oltre 50 fra cantine e produttori rappresentati. Tanti i momenti dedicati alla formazione sulla tematica del vino con i Sommelier professionisti Massimo Iafrate, Nicola Roni e l’enologo Vittorio Festa. E ancora con il giornalista Stanislao Liberatore e con i moltissimi produttori intervenuti.

Tra gli artisti e ospiti che hanno riempito di musica, parole, colori e profumi la seconda edizione di Abwine il Dj Guglielmo Mascio, i cantautori Adriano Tarullo e Andrea Di Giustino l’arte culinaria degli chef Clemente e Daniela Maiorano. Sentiti i momenti legati alla letteratura, con la presentazione del libro “Il Lecchino” di Antimo Cesaro e del volume “Miti e delitti” edito da Lupi Editore;  a chiudere la performance del Maestro Nunzio di Placido, il tutto accompagna dalla mostra a cura degli artisti dell’associazione Metamorphosis. “Siamo certi che Abwine sia un evento destinato a crescere”, queste le parole ed il sostegno del presidente regionale Ais. Gaudenzio D’Angelo, “il costante confronto costruttivo con i produttori, la presenza di buyer internazionali, già alla seconda edizione, unito all’altissimo consenso degli appassionati di settore intervenuti non possono che essere per noi un grande incoraggiamento a guardare al futuro con ambizione”. Fondamentale per la buona riuscita dell’evento il contribuito della condotta Slow Food Peligna e l’associazione culturale Metamorphosis. Un evento patrocinato dal Consorzio tutela vini d’Abruzzo, dal Comune di Sulmona, dalla Regione Abruzzo, dalla Provincia dell’Aquila, e dal Crbc.