The news is by your side.

Guardia di finanza sequestra 2600 confezioni di farmaci: viaggiavano senza rispettare norme per uso umano

Chieti. Circa 2.600 confezioni di farmaci, per un valore commerciale di 22.000 euro, trasportate in violazione delle norme che regolano le condizioni per il trasporto medicinali per uso umano, sono state sequestrate dal Nucleo Mobile della Compagnia di Chieti della Guardia di Finanza. In un’area di parcheggio a San Giovanni Teatino il fornitore consegnava i farmaci direttamente ai corrieri che avrebbero provveduto a distribuirli a farmacie nelle province di Chieti e Pescara.

Tutti i farmaci, durante le operazioni di smistamento, venivano poggiati direttamente sul manto stradale e poi collocati nei bagagliai di utilitarie, non attrezzate per il trasporto dei farmaci, con l’impiego di personale non qualificato e non autorizzato e privo dei requisiti di legge. A sei persone sono state contestate sanzioni amministrative per un totale di 108.000; disposto il fermo amministrativo di quattro automezzi.

Una patente è stata ritirata perché risultata scaduta. “L’intervento – si legge in una nota – si inquadra nella strategia del Corpo di contrasto ai traffici illegali quali stupefacenti, immigrazione clandestina, terrorismo, contrabbando che viene a determinarsi
grazie alla fattiva presenza dei Finanzieri impegnati a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica”.