The news is by your side.

Guida in stato di ebbrezza, la polizia denuncia un 18enne aquilano

L’Aquila. La Polizia di Stato ha denunciato per guida in stato d’ebbrezza un 18enne dell’Aquila, al quale è stata ritirata la patente di guida e sono stati contestualmente  decurtati 20 punti dal documento. Nella notte del 24 gennaio personale della Squadra Volanti è intervenuto in via delle Fiamme Gialle ove un’autovettura aveva sbandato finendo fuori carreggiata.polizia-stradale-660x330 Il conducente e i tre passeggeri erano già stati trasportati al pronto soccorso da personale del 118. I sanitari, dopo averli medicati dalle ferite superficiali riportate, hanno sottoposto chi guidava ad accertamenti circa l’eventuale assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti. E’ stata accertata la presenza nel sangue di un tasso alcolemico pari a 1 g/l. La vettura  è stata restituita al padre del ragazzo, proprietario del mezzo. Guidare dopo avere assunto alcol è molto pericoloso: un incidente su quattro è causato dall’abuso di sostanze alcoliche. I neo patentati, coloro che hanno conseguito la patente B da meno di tre anni, non solo devono rispettare alcune limitazioni introdotte dal  codice della strada, ma incorrono in sanzioni ancora più severe qualora commettessero violazioni durante la guida dell’auto. In particolare, nel caso di un incidente stradale, se viene riscontrato nel sangue del conducente neopatentato un tasso alcolemico anche minimo, scattano le sanzioni previste dal codice della strada; per chi non appartiene a questa categoria e a quella dei conducenti professionali, non sono previste sanzioni se, nella medesima circostanza, viene riscontrata nel sangue la presenza di alcol fino ad un valore di 0,5 g/l.