The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Ha perso l’uso dell’occhio l’uomo ferito in una rissa nel giorno della vigilia di Natale

Teramo. Ci sarebbero futili motivi alla base di un diverbio, degenerato poi in rissa, che è costato un occhio ad 57enne.  I fatti risalgono al tardo pomeriggio del 24 dicembre scorso all’Eni Cafè di Teramo tra due giovani e un 57enne. carabinieri-notteForse per una questione di precedenza al banco delle consumazioni, i toni tra due giovani e l’uomo si sono scaldati. Il figlio del 57enne ha portato il padre fuori dal locale, accompagnandolo vicino all’auto, ma non è bastato, la discussione è continuata fuori e uno dei due giovani ha lanciato un bicchiere di whisky sul volto del 57enne teramano, colpendolo all’occhio sinistro. L’uomo, G.D.G., è stato subito portato al pronto soccorso dell’ospedale di Teramo dove i medici l’hanno medicato e gli hanno dato 40 giorni di prognosi. La situazione però è andata via via peggiorando: è stato necessario il ricovero all’ospedale Maggiore di Bologna dove è stato necessario un intervento a causa dello scoppio del bulbo oculare. Purtroppo G.D.G., che è ancora ricoverato a Bologna, ha perso la vista all’occhio sinistro.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Teramo diretti dal tenente Pietro Fiano e coordinati dal maggiore Riziero Asci (nella foto): al termine di una delicata attività investigativa, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Teramo uno dei due giovani teramani, L.D.F. di 29 anni, per lesioni aggravate. Le indagini proseguono per identificare il secondo giovane e capire il suo ruolo nella vicenda.