The news is by your side.

I nonni-vigili danno forfait per la vigilanza davanti le scuole, amareggiato il sindaco

Teramo. Per la vigilanza dinanzi alle scuole di Teramo i nonni-vigili sono indisponibili. Al momento le motivazioni non si conoscono. E cosi’ da oggi il servizio sara’ assicurato dalla polizia municipale. La notizia al sindaco Brucchi e’ arrivata come un fulmine a ciel sereno poiche’ proprio stamani la Giudownloadnta aveva approvato la delibera con la quale si finanziava, per il periodo settembre/dicembre 2014, il servizio dei “nonni-vigili” dinanzi alle scuole elementari del territorio. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Tercas per 10.000 euro, e’ finalizzato ad assicurare la vigilanza e favorire appunto la sicurezza dinanzi alle scuole e, contestualmente, per favorire un’attivita’ sociale che abbia come protagonisti esponenti della terza eta’ non occupati nel tessuto sociale cittadino. Solo nella serata di ieri il sindaco ha appreso – con grande stupore – della indisponibilita’ a partecipare al progetto da parte dei nonni-vigili che finora avevano prestato il servizio. Pertanto ha subito allertato il comandante del Corpo di Polizia Municipale per attivare sin dalla giornata di oggi il medesimo servizio dinanzi alle nove scuole interessate, dove saranno presenti le Guardie Municipali, all’entrata e all’uscita dalle attivita’. Il sindaco si manifesta amareggiato per l’episodio e per la scelta del tutto inattesa compiuta dai nonni-vigili.