The news is by your side.

I sindaci dell’Aquilano rispondono alla senatrice Di Girolamo: i parlamentari devono aiutare i rappresentanti del territorio

L’Aquila. “Desideriamo ricordare alla senatrice Gabriella Di Girolamo che non abbiamo bisogno di essere esortati a portare a termine progetti che non conosce”. A dirlo sono i primi cittadini di Acciano, Barete, Campotosto, Rocca di Cambio, Tione degli Abruzzi e Vittorito in risposta alla senatrice di Sulmona in quota Movimento 5 Stelle, che ha rammentato ai sindaci il rischio di perdere i finanziamenti da parte del Ministero.

“Invitiamo la senatrice” aggiungono i primi cittadini “ad impegnarsi per rendere più funzionali le procedure e rispettare i sindaci che sono alle prese con mille problemi quotidiani, soprattutto nel caso di Campotosto colpito da due terremoti”. Il Ministero, per caricare i documenti necessari ad ottenere i finanziamenti richiamati dalla senatrice, ha chiesto ai Comuni di utilizzare la BDAP creando non poche difficoltà. Questo però non ha impedito di elaborare tutti gli atti amministrativi e quindi avviare i lavori entro il termine stabilito.

“Crediamo sia facile vedere dei dati e invitare i sindaci ad operare, molto più difficile è chiedere loro quali sono i problemi e attivarsi concretamente per risolverli. Chi è stato eletto in Parlamento deve essere d’aiuto a chi rappresenta il territorio. La senatrice Di Girolamo invece ha colto questa occasione solo per avere visibilità e fare propaganda” concludono i primi cittadini.