The news is by your side.

I vertici commerciali di Tua in Regione, necessaria alternativa per viaggi verso Roma

Pescara. Riunione su attività commerciali Tua ieri alla Regione Abruzzo in Pescara.  “La riunione tenuta ieri in Regione con la partecipazione del presidente di TUA Luciano D’Amico e presieduta dal consigliere delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro ha esaminato la questione relativa alla gestione delle attività commerciali. Le ooss al tavolo (filt cgil fit cisl uil trasporti e faisa cisal) unitamente hanno preliminarmente posto all’attenzione del tavolo (dopo aver anche congiuntamente diffuso un documento ai lavoratori nella serata di ieri l’altro che informava di tale iniziativa) la problematica relativa all’attivazione di servizi concorrenziali a quelli già esercitati da autobusTua nella relazione L’Aquila-Roma. E’ emerso un quadro preoccupante rispetto ai risultati della gestione economica delle corse commerciali che, anche non considerando i costi indiretti, evidenzia perdite rilevanti. La Uil Trasporti ha posto il tema di una predisposizione di TUA rispetto alla vera capacità di misurarsi con le sfide del mercato piuttosto che sperare in un improbabile mantenimento di un monopolio ormai non più prorogabile data la normativa vigente (si leggano sentenze del TAR e del Consiglio di Stato) e di prossima emanazione dal governo nazionale (cfr. testi decreto Madia, nuovo codice degli appalti e testo unico sulle società partecipate). Ad avviso della Uil Trasporti la TUA deve predisporsi per affrontare il mercato a testa alta e con elementi di competitività che le consentano di conquistarsi un futuro sia sulle attività commerciali che di TPL. La Uil Trasporti ha evidenziato la necessità però che la competizione  nel mercato avvenga in un contesto di rispetto delle regole da parte di tutti gli operatori stante una serie infinita di esempi di scarso rispetto delle norme che si registrano tra diversi spregiudicati operatori. Si è chiesto alla Regione di esercitare veri controlli in tal senso. La Uil trasporti ha chiesto all’azienda di portare velocemente al tavolo un progetto compiuto delle iniziative che sono state annunciate per avere la possibilità di valutare le proposte con i necessari elementi per una valutazione di merito e non su semplici supposizioni. Rispetto alle attività di gestione dell’agenzia di viaggi e del noleggio sono state preannunciate possibili riconversioni in attività di  incoming. Intanto a breve 10 bus gran turismo, già adibiti al noleggio, saranno dirottati sull’area aquilana e marsicana per sopperire alle necessità di veicoli. Infine la Uil trasporti vuole anche approfondire il tema delle possibili collaborazioni e sinergie attuabili tra TUA ed i vettori privati regionali di significativa dimensione per costituire una rete di servizi ed una strategia per fronteggiare le “invasioni” di operatori di oltre confine che si stanno evidenziando a macchia di leopardo nel territorio nazionale. La Uiltrasporti ritiene che sia questo il momento dello studio delle norme e dei contesti per promuovere proposte e soluzioni. Martedì 30 marzo è già convocato l’esecutivo regionale presso la sede Uilt in Pescara per affrontare anche i temi sopra indicati.”