The news is by your side.

Il Canada per l’Abruzzo, l’associazione filantropica HOPE in visita nei territori colpiti dal sisma

L’Aquila. Una delegazione canadese di Hamilton è stata a L’Aquila nelle giornate del 21 e 22 maggio per osservare i progressi della ricostruzione della città e visitare il Centro Polifunzionale di Camarda e alcuni centri del comune di Fagnano Alto, destinatari di donazioni dopo il terremoto del 2009 dall’Hamilton Organization Philanthropic Enterprises (HOPE). La delegazione era guidata dal dottor Joseph Mancinelli, presidente di HOPE, ente filantropico riconosciuto dallo Stato canadese che ha provveduto a destinare diverse donazioni a Comuni, associazioni, scuole e ospedale San Salvatore, dei centri colpiti dai terremoti del 2009 e del 2016-2017.

All’indomani del terremoto dell’Aquila, per iniziativa di Joseph Mancinelli e Angelo Di Ianni, venne costituito ad Hamilton, città di mezzo milione di abitanti a 70 chilometri da Toronto, un Comitato rappresentativo di numerose associazioni per raccogliere fondi da destinare ad aiuti alle popolazioni colpite dal sisma. Alla presidenza del Comitato fu eletto Angelo Di Ianni, figura di spicco della comunità italiana in Canada e membro del Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo (CRAM), mentre all’HOPE, ente che per donazioni filantropiche rilascia ricevute fiscali da poter scaricare dalle tasse, andò Joseph Mancinelli, anch’egli di origine abruzzese, figlio di Henry, emigrato di Fagnano Alto che è stata personalità significativa nel campo del sindacalismo canadese.

La delegazione era composta da Joseph Mancinelli, Riccardo e Cristina Persi, Victoria e Anthony Primerano, Jack Oliveira, Carmine Principato, Marcello Di Giovanni, Luis Camara e Jaime Cortez.