The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Il candidato presidente in Abruzzo Legnini chiede di bloccare l’aumento dei pedaggi sull’A24 e A25

San Giovanni Teatino. Giovanni Legnini, candidato presidente in Abruzzo alle prossime elezioni regionali, ha lanciato un appello per bloccare l’aumento delle tariffe sulle autostrade A24 e A25.

Lo ha fatto durante una conferenza stampa convocata nella sede del suo comitato elettorale a San Giovanni Teatino. “A24 e A25 sono state dichiarate opera strategica con finalità di protezione civile con una norma di legge vigente che fu approvata su mia proposta insieme al senatore Paolo Tancredi, eravamo entrambi relatori della legge di stabilità del 2012. Quella norma prevede che le autostrade vanno messe in sicurezza sismica e che occorre ridefinire il Piano economico finanziario (Pef) della concessione con la società concessionaria anche al fine di evitare l’incremento delle tariffe. Non si capisce perché questa norma non venga applicata”. Legnini si è rivolto quindi agli altri candidati presidenti: “Tutti insieme chiediamo al governo di chiudere questo accordo, bloccare gli aumenti e risolvere il problema approvando il Pef”. Poi il candidato governatore del centrosinistra ha chiesto l’intervento di governo e Parlamento “perché definiscano questa storia: non possiamo tornare in una condizione di isolamento”. L’ultimo appello è alla società concessionaria, Strada dei parchi: “Sospenda l’aumento in attesa di chiudere l’accordo col governo. Faccia questo atto di generosità per gli abruzzesi”.