The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Il giro d’italia arriva in Abruzzo, arrivo in salita a Roccaraso, Lunedì riposo e poi altra tappa tutta abruzzese.

L’altimetria di Domenica 11 Ottobre. Tappa per scalatori con arrivo in salita all’Aremogna.

Saranno 3 i giorni del giro in Abruzzo: domani, Domenica 11 Ottobre, con partenza da San Salvo ed arrivo in salita a Roccaraso Aremogna, dopo aver scalato i passi intorno al massiccio della Majella. Lunedì giorno di riposo ed infine Martedì, altra tappa tutta abruzzese con la Lanciano – Tortoreto, ove è previsto un circuito finale abbastanza impegnativo. Iniziamo da domani quindi, quando i corridori lasceranno San Salvo, per  dirigersi verso Fossacesia, poi lasciando la costa adriatica, si dirigeranno verso Piane d’Archi, Guardiagrele (575 m), Bocca di Valle,Pretoro(650m), ove inizierà la prima ascesa della giornata verso Passo Lanciano 1306 m, gran premio della montagna di prima categoria. I corridori, di seguito, scenderanno verso Lettomanoppello e Scafa, in questo brevissimo tratto della tiburtina, avranno il rifornimento. Si tornerà a salire verso San Valentino in Abruzzo Citeriore e Caramanico Terme (602m),ove da quest’ultima,in tarda mattinata partirà il giro e-bike. Si salirà, anche se non con pendenze proibitive, via via Sant’Eufemia a Majella ad 878 m di altitudine, passando  accanto al borgo di Roccacaramanico . La strada diventerà un pò più stretta nell’ultimo tratto che condurrà al secondo gran premio della montagna di Passo San Leonardo a 1282 m, di seconda categoria. La corsa prosegirà in lieve discesa dapprima fino a Campo di Giove (1064 m) e più in “picchiata” fino a Cansano (843m). Da qui, in dieci km, la carovana transiterà al terzo gran premio della giornata al bosco di Sant Antonio a 1337 m, oramai in veste colorata d’autunno. Sicuramente la corsa a questo punto, avrà un risvolto, visto che al traguardo mancheranno circa 28 km, in cui ancora si toccheranno Pescocostanzo (1352 m), Rivisondoli (1325m) e Roccaraso (1236m), prima di affrontare gli ultimi 9 km circa fino al traguardo, tutti in salita, gran premio di prima categoria. Di sicuro ci sarà battaglia e teniamo conto che le condizioni meteo non saranno tanto clementi, con possibilità di precipitazioni nella seconda parte della tappa, vento e nebbia. Dopo il giorno di riposo di Lunedì 12, in terra d’Abruzzo, una altra tappa tutta nella nostra regione, porterà i corridori da Lanciano a Tortoreto in 177 km, su un percorso nervoso nel finale e quattro gran premi della montagna, tra cui uno di terza e tre di quarta categoria. Verranno toccati Chieti, Chieti Scalo, Spoltore, Montesilvano, Silvi Marina, Pineto, Roseto, Giulianova, fino ad un circuito appunto a Tortoreto. Di sicuro sarà un bell’evento, anche questa volta, purtroppo in un periodo ancora davvero difficile per il coronavirus.

Thomas Di Fiore.