The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Il giro d’Italia fa tappa a San Salvo, verranno premiati gli eroi della sicurezza della polizia stradale

San Salvo. Domani, alle 8.30 a San Salvo, prima dell’inizio della nona tappa del Giro d’Italia “San Salvo – Roccaraso (Aremogna)”, si terrà l’importante appuntamento della premiazione “Eroi della Sicurezza”, giunto ormai alla nona edizione.

Il premio, che accompagna il Giro d’Italia in alcune tappe e che celebra la Polizia Stradale nella sua attività primaria ed esclusiva, ovvero il servizio sulla rete autostradale, è stato creato da Autostrade per l’Italia S.p.a. per valorizzare l’attività quotidiana di operatori della Specialità della Polizia e di dipendenti delle stesse concessionarie autostradali, che si sono distinti nel campo della sicurezza in attività di soccorso o in un intervento particolarmente significativo.

L’edizione 2020 vede premiati, per  il compartimento polizia stradale per l’Abruzzo ed il Molise, due dipendenti della sottosezione Polizia Stradale di Vasto Sud, l’assistente capo coordinatore Luigi Ciafardini e l’assistente capo Vincenzo Martini, che nel mese di Febbraio, su segnalazione del Centro Operativo Autostradale di Pescara, sono riusciti ad intercettare un camion proveniente dalla Grecia, che nel semirimorchio trasportava un giovane minorenne afghano, nascostosi a bordo all’insaputa del conducente.

Il ragazzino di circa 13 anni, si sporgeva pericolosamente dal telone precedentemente tagliato, probabilmente nel tentativo di allontanarsi qualora il camion avesse rallentato, senza rendersi conto del grave pericolo in cui stava incorrendo. Quando il mezzo pesante è stato fermato in una piazzola di sosta, operazione questa che richiede particolare perizia in autostrada, tenuto conto dei volumi del traffico molto sostenuti e della necessità di operare in sicurezza, il giovane poco più che un bambino risultava molto provato.

E’ stato prontamente soccorso, rassicurato dagli operatori che si sono preoccupati delle sue condizioni fisiche, tenuto conto delle basse temperature e delle circostanze del rintraccio e, dopo le cure mediche primarie, affidato ad un centro di accoglienza. Gli operatori della Stradale non sono nuovi a situazioni come queste, in cui oltre a dimostrare la propria professionalità, devono mettere in campo grande capacità di  relazione, umanità ed empatia, per soccorrere persone che vengono trovate in momenti di particolare difficoltà, spesso alla guida di mezzi o dopo essere stati coinvolti in un incidente.

Il premio “Eroi della sicurezza” è un’occasione per ricordare anche come la Polizia Stradale sia profondamente legata al Giro d’Italia, manifestazione a cui, sin dal suo esordio, ha fornito uno speciale ed apprezzato supporto, contribuendo a scrivere pagine importanti della storia sportiva del nostro Paese. Alla premiazione saranno presenti il Dirigente del compartimento Polizia Stradale “Abruzzo e Molise” Paolo Fassari ed il firettore del VII Tronco Di Autostrade per l’Italia Marco Perna.