The news is by your side.

Il Giro d’Italia torna a Lanciano dopo 21 anni: la città si tinge di rosa

Lanciano. Dopo 21 anni Lanciano si tinge ancora di rosa e ospita una tappa del 103esimo Giro d’Italia. Oggi in municipio il sindaco Mario Pupillo ha presentato la tappa Lanciano-Tortoreto, con partenza da piazza Plebiscito, che si correrà il prossimo 13 ottobre. Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato la delibera di adesione alla convenzione con la Rcs-Gazzetta dello Sport, società che organizza il Giro d’Italia, per una spesa di 30mila euro. Erano inoltre presenti il vicepresidente della Federazione nazionale ciclismo Rocco Marcheggiano, il fiduciario Rcs Maurizio Formichetti e l’assessore allo sport Davide Caporale, che è anche presidente del comitato.

Lanciano ha già ospitato il Giro in altre sette precedenti occasioni; la prima nel 1932, la Teramo-Lanciano, l’ultima nel 1999 la Foggia-Lanciano. “Il Giro d’Italia è la manifestazione sportiva che più di tutte unisce il nostro paese” ha affermato Pupillo. “Abbiamo voluto cogliere questa occasione per ripartire con ancora più fiducia, speranza ed attenzione dopo i mesi difficili della quarantena. Il Giro è una grande vetrina internazionale per Lanciano e l’Abruzzo intero”. La tappa di Lanciano
sarà preceduta dalla San Salvo-Roccaraso, il 10 ottobre, poi ci sarà il riposo. “Avremo quindi per tre giorni in Abruzzo campioni, atleti, addetti ai lavori, tecnici e giornalisti da tutto il mondo, con Lanciano che si vestirà di rosa e a festa già da lunedì 11 ottobre con una serie di iniziative che andremo a promuovere ed organizzare con la partecipazione di appassionati e esperti. Sarà un appuntamento che accenderà le luci su Lanciano e in tutto il comprensorio frentano, con un ritorno d’immagine importante sia in termini economici che turistici”.