The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Il marsicano Annito Pensa compie 101 anni, una vita tra l’Argentina e l’amore per la sua terra

L’Aquila. Spegne 101 candeline sulla torta Annito Pensa di Villa San Sebastiano Nuova. A soli 33 anni riuscì a sconfiggere una malattia, tanto da conquistarsi il soprannome di “morto resuscitato”. E’ stato festeggiato dalla famiglia con una torta e un pranzo preparati dalla moglie Florinda, di 84 anni, che ha sposato nel lontano 1963. Il centenario, che a 20 anni ha combattuto la Seconda guerra mondiale, nel 1949 partì per l’Argentina dove per 5 anni fu impiegato come tranviere.

Dopo la difficile operazione subita in America Latina, tornò in Italia e partì tre anni per la Germania per lavorare come muratore. L’amore, poi, lo riportò a casa e lo spinse a rimanere nella Marsica per sposarsi con Florinda. Dalla loro unione sono nati due figli e quattro nipoti. Ancora oggi Annito e Florinda sono molto uniti e si prendono cura l’uno dell’altra.