The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Il meteo in Abruzzo 1 – 7 novembre: verso un tempo dominato dall’instabilità con precipitazioni.

La possibile situazione prevista da GFS a 500 hpa per le ore centrali di Domenica 3 Novembre. Sull’Abruzzo, tempo molto instabile con fenomeni diffusi, soprattutto nelle aree interne. Temperature molto miti.

Le condizioni meteo in queste ore stanno cambiando, in quanto il campo anticiclonico ha ceduto il passo a delle correnti instabili orientali, che stanno dando luogo a delle precipitazioni su varie zone della regione. La situazione, tuttavia, è in continua evoluzione, in quanto dopo una parentesi discreta, ove saranno possibili dei fenomeni sparsi, da Domenica, sembra tornare un nuovo guasto, ad iniziare dai settori occidentali, in qualche caso forti. Nei giorni successivi, potranno trovare sempre spazio, altre precipitazioni, dando sotto questo aspetto, una situazione autunnale, mentre la colonnina di mercurio apparirà ancora alta per il periodo in essere. Venerdì, 1 Novembre, festa di Ognissanti, il cielo si presenterà nuvoloso al mattino, con la possibilità di qualche pioggia, tra debole e moderato. Nel corso del pomeriggio, ancora qualche debole pioggia sparsa, ma con una tendenza a miglioramento. Venti deboli orientali, temperature senza variazioni di rilievo, valori ad 850 hpa sui 5 / 6°c. Sabato, giorno dedicato alla commemorazione dei defunti,cielo per lo più nuvoloso nell’intero corso della giornata, qualche pioggia si farà strada sui confini con il Lazio, dal primo pomeriggio. Venti che ruoteranno da ovest-sud ovest, temperature in aumento di vari gradi, possibilità di foehn lungo le coste. Domenica, le correnti si intensificheranno da sud ovest, su buona parte dell’Italia. Sulla nostra regione, piogge in intensificazione dalla tarda mattinata ad iniziare dai quadranti occidentali, in estensione verso levante nelle ore a seguire. I fenomeni potranno assumere carattere forte tra il carseolano, i monti Simbruini e parte della Marsica. Un pochino meglio, quindi più asciutto verso le coste. Temperature stazionarie , venti moderati con dei rinforzi da libeccio, sempre possibilità di foehn lungo l’adriatico. Lunedì nuvolosità più a carattere variabile, con qualche debole fenomeno a carattere sparso nel corso della giornata. Venti tra deboli e moderati da ovest, temperature in calo con valori sui 7°c ad 850 hpa, pertanto non freddo, ma fresco. Martedì, dopo un avvio discreto, un nuovo guasto appare all’orizzonte, in quanto della nuvolosità sempre più compatta andrà fromandosi già dalla mattinata, da ovest, associata a delle precipitazioni sempre più diffuse ed estese soprattutto tra la sera e la notte, ove potranno risultare forti nell’area tra il carseolano ed i Simbruini. Meglio ad est, ma piogge in arrivo dalla sera. Venti da libeccio, moderato, temperature in aumento di un paio di gradi. Mercoledì, cesserà il libeccio, ma tuttavia l’instabilità rimarrà ancora presente per tutta la giornata con dei rovesci dove più dove meno su tutta la regione. Le temperature subiranno un calo di alcuni gradi rispetto al giorno precedente, venti da ovest-nord ovest, per lo più deboli. Infine diamo uno sguardo alla tendenza per Giovedì 7, che al momento vede un tempo tutto sommato in miglioramento, con cielo poco nuvoloso e scarse possibilità di precipitazioni. Venti deboli dai quadranti occidentali nell’aquilano, da est altrove, temperature in leggera flessione.

Thomas Di Fiore

Associazione meteorologica aquilana

AQ CAPUTFRIGORIS