The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Il ministro Costa a Pescara con la Marcozzi: fare inceneritori è ideologia, si a finanziamenti per discarica Bussi

Il ministro: no a convenienza economica, l'ho detto anche a Confindustria

Pescara. “Sono fermamente contro gli inceneritori. Volerli costruire è ideologia”. Così il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, a Pescara durante un incontro elettorale con la candidata del MoVimento 5 Stelle per le regionali abruzzesi del 10 febbraio, Sara Marcozzi. “Non è economico. Questa non è ideologia, ma economia verde, che è più conveniente di quell’altra economia. L’ho chiesto anche a Confindustria: sono rimasti tutti zitti. Non è ideologia essere contro i termovalorizzatori, ma l’esatto contrario”.

Se per costruire un inceneritore ci vogliono 7 anni e per arrivare all’ammortamento altri 20, vuol dire che quell’impianto va a regime dopo 27 anni”. Così il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, spiegando la sua posizione -. E allora siccome abbiamo stabilito che entro dieci anni in questo Paese dobbiamo arrivare ad avere un residuo di rifiuti indifferenziati del 10%, mi chiedo cosa daremo da mangiare a questi termovalorizzatori”.

Per quanto riguarda i fondi destinati alla bonifica del sito inquinato di Bussi sul Tirino, quella della mega discarica dei veleni della Montedison, “i soldi ci sono. Vorrei sapere chi ha messo in giro la corbelleria che i finanziamenti non ci sono più. Anzi, a giorni parte l’assegnazione. Sono rimasto basito alla lettura: abbiamo solo dovuto cambiare capitolo di spesa”. Tuona così il ministro Costa durante l’incontro elettorale M5S a sostegno della candidata Marcozzi.  “Ho anche già firmato il mandato all’Avvocatura dello Stato per iniziare la causa civile verso chi ha inquinato, perché se leggete la sentenza, è vero che i reati penali sono prescritti, ma i danni civili restano: chi inquina, paga”, ha chiarito e concluso il ministro.