The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Il ministro Patuanelli all’Aquila per il nuovo ufficio postale: vedo ancora ferite fisiche, ricostruzioni in tempi certi

"Autostrade? Non mi esprimo su revoca". Il pentastellato: l'Italia si doti di un Codice Unico

L’Aquila. “Credo sia il momento che il Paese si doti di un Codice Unico che ci consenta di gestire le ricostruzioni in tempi certi e con strumenti certi e adeguati”. Stefano Patuanelli, ministro dello Sviluppo economica in quota 5 stelle, interviene in mattinata all’Aquila per il taglio del nastro del nuovo ufficio di Poste Italiane, che torna in centro storico in un momento quanto mai importante per la città, ossia il decennale del sisma.

“Purtroppo negli eventi come quello accaduto in queste terre”, sottolinea il ministro, “in Emilia, nel Centro Italia, a Ischia, penso alle zone colpite dalle alluvioni, il tema della ricostruzione lo dobbiamo affrontare spesso per le caratteristiche del nostro territorio, ma è necessaria una linea unica di intervento”.

“Io mi giro e vedo ancora ferite fisiche”, ha aggiunto il pentastellato in riferimento al sisma che ha colpito la città dell’Aquila dieci anni fa, “da ingegnere dico che vedo una bellissima cerchiatura esterna fatta con profili accoppiati, ma so che cosa significano quei profili, significano la fragilità del nostro patrimonio edilizio, e allora penso che non ci si può interrogare dopo la tragedia, bisogna avere la capacità di programmare, perché è vero che un terremoto è sempre un evento naturale catastrofico, però non è mai una fatalità quando qualcuno muore per colpa di un sisma”.

“La fatalità è l’evento”, ha detto Patuanelli, “ma le istituzioni devono avere la forza di programmare, progettare i nostri territori e proteggerli affinché anche quell’evento e quella fatalità che accade, non si porti dietro tante, troppe vite umane. Ricordo benissimo la conversione del Decreto sul terremoto del 2018, alla mia prima esperienza parlamentare da relatore in Commissione speciale, non è stato facile, ma ho cercato di mettere al servizio di tutte le forze politiche le mie piccole competenze tecniche. Credo che abbiamo fatto in quell’occasione un buon lavoro, non risolutivo, ma il pensiero che ci ha lasciato quel percorso parlamentare è stato il vedere che, a ogni emergenza, lo Stato italiano e la Protezione civile sono primi al mondo, ma si portano dietro una fase della ricostruzione che è sempre incerta e va costruita di volta in volta”.

Parlando di autostrade e rispondendo alle domande dei giornalisti sull’istanza di revoca da parte del ministero per le Infrastrutture e Trasporti della concessione ad autostrade per l’Italia, il ministro del governo Conte bis non esprime “giudizi in merito perché il tema non è di mia competenza, dico solo che c’è un procedimento in corso che sta facendo la sua strada. Come sapete c’è una procedura di revoca in corso, un iter amministrativo che fa il suo corso, c’è un tavolo a Palazzo Chigi con la presidenza del Consiglio interessata rispetto a questo tema – ha concluso Patuanelli”.

In conclusione, poi, il ministro del M5S risponde con chiarezza alla stampa in merito alla scadenza definitiva per la presentazione delle offerte su Alitalia. “Il 15 ottobre è il termine ultimo”, ha concluso il ministro dello Sviluppo economico.