The news is by your side.

Il Pd avanza verso la riforma della sanità. Rapino: cambiare un sistema fallito ed inefficiente

Pescara. “Spazzare via gli sprechi, ridurre una odiosa burocrazia, dare servizi sanitari rapidi ed efficienti ai malati. Questo il progetto del Partito democratico per una sanità migliore. Una scelta chiara che prevede, tra l’altro, una drastica riduzione delle Asl, così come progettato e indicato dal Pd e dall’assessore Silvio Paolucci”. Marco Rapino, segretario regionale del Pd Abruzzo, ribadisce la linea netta scelta dai Circoli e dirigenti del suo partito nel voler realizzare la riforma della sanità regionale. “Lo sanno bene i cittadini e i malati”, attacca Rapino, che accusa il centrodestra di voler sabotare una riforma necessaria e innovativa, “alla gente che vuole curarsi non importa le polemichette inscenate dal centrodestra, dai Sospiri, dai Febbo e dai Pagano”, puntualizza Rapino, “alla gente comune che ha bisogno di servizi sanitari, interessa solo avere ospedali che funzionano, che siano efficienti, che ci sia un personale qualificato e disponibile. A chi si rivolge ad una Asl interessa pagare meno ticket, non fare le odiose file di attesa, essere curati e seguiti in modo attento. Il Pd e l’assessore Paolucci hanno questo obiettivo”. Alle critiche delle opposizioni di centrodestra Rapino replica in modo perentorio. “Sappiamo che ci sono e ci saranno resistenze, che ci sono interessi grandi e piccoli che vogliono frenare le riforme”, rivela Rapino, “che il centrodestra metterà in campo polemiche astiose e goliarde, che si diranno menzogne, che ci saranno ipocrisie e opportunismi. Tutto questo non ci fermerà, le scelte saranno giudicate dai cittadini e dagli operatori. Faremo scelte condivise, chiameremo a discutere come già fatto in altre occasioni, chi vuole cambiare un sistema che é da tempoInfermieri ospedale corsia medici sanità, ma noi rispetteremo un solo principio: una migliore sanità e zero sprechi”, conclude il segretario Pd.