The news is by your side.

Il pescarese Massimo D’Ambrosio nominato presidente nazionale del Sindacato Sociale Notarile

Pescara.  E’ il pescarese Massimo D’Ambrosio il nuovo presidente nazionale del Sindacato Sociale Notarile, che rappresenta piu’ di mille notai in tutta Italia. Si tratta del primo abruzzese che va a ricoprire questo incarico di prestigio e responsabilita’. Da ventidue anni notaio, D’Ambrosio ha alle spalle anche vent’anni in magistratura e un periodo come diretto collaboratore del giudice Giovanni Falcone nel ministero di Grazie e Giustizia.

 

Rappresentante dei notai cattolici in Abruzzo, D’Ambrosio e’ conosciuto a livello internazionale perché rappresenta l’Italia nel prestigioso Kronberg Circle di Francoforte, rete di uffici notarili di tutto il mondo che fornisce ai cittadini un supporto transnazionale. “Il fine del Sindacato Sociale Notarile non e’ quello di difendere il notariato ma difendere la funzione del notariato”, spiega il neo eletto presidente, “che e’ quella di tutelare i piu’ deboli dalla sopraffazione e dalla prepotenza dei piu’ forti, di quei potenti che vedono nel notariato un ostacolo. In questo contesto”, prosegue D’Ambrosio, “il ruolo del presidente e’ essenziale perche’ il lavoro da fare e’ enorme in quanto i poteri che si oppongono al notariato dispongono di grandi mezzi”.Il notariato e’ tra le istituzioni piu’ avanzate dal punto di vista informatico, tra le piu’ efficienti e rispettate nel mondo, tanto che ora anche i paesi anglosassoni stanno passando al notariato latino. E quella del notaio, pubblico ufficiale della Repubblica italiana, e’ una figura che si avvicina sempre di piu’ ai cittadini: il notaio ad esempio e’ molto attivo nei confronti del terzo settore, ovvero di tutte le associazioni non istituzionali, e ha promosso una recente campagna sul “testamento solidale”.