The news is by your side.

Il progetto Green Game continua tra le scuole della Regione, protagonisti della prossima tappa i licei di Teramo

Il progetto didattico finalizzato alla raccolta degli imballaggi è partito da Avezzano

Teramo. E’ partito ad ottobre da Avezzano il tour di “Green Game”, il progetto didattico dei consorzi nazionali per la raccolta, il recupero ed il riciclo degli imballaggi Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea, rivolto agli Istituti superiori di secondo grado della Campania. Un progetto fondato sul lavoro di squadra, sulla sana competizione e soprattutto sul divertimento. Infatti dopo una lezione “non frontale” con il relatore Alvin Crescini, i ragazzi si misurano, utilizzando tecnologie interattive, su corrette modalità di raccolta differenziata e sostenibilità ambientale. Un metodo innovativo per affrontare un tema molto serio e importante. Le classi che ottengono il punteggio più alto passano di diritto alla finale regionale del 20 dicembre presso il Teatro Circus di Pescara. Importanti premi per la Scuola e per i ragazzi. 

Le prossime scuole protagoniste di Green Game saranno il Liceo Classico “M. Delfico” e il Liceo Artistico “G. Montauti” di Teramo. Mercoledì lo staff si sposterà a Giulianova al Liceo “M. Curie”. Green-Game è patrocinato dal Ministero Dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e da Regione Abruzzo. Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea sono Consorzi nazionali no profit, nati per volontà di legge esi occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata. In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.greengame.it e sui profili Facebook ed instagram “Greengameitalia”.