The news is by your side.

Il ruolo delle conferenze nella riforma costituzionale. Assemblea plenaria all’Emiciclo

L’Aquila. “Se funzionerà la riforma costituzionale, con il nuovo Senato i territori potranno ripartire”, e ancora: “La Conferenza dei Consigli regionali potrebbe costituire un importante e utile collegamento tra il Senato e le Assemblee per il coordinamento sulle politiche legislative regionali”. Sono questi alcuni concetti espressi in più occasioni da Franco Iacop, coordinatore della Conferenza dei Consigli regionali e Presidente dell’Assemblea del Friuli Venezia Giulia, che saranno al centro della due giorni di confronto e proposte prevista per oggi e domani, nell’ambito dell’Assemblea plenaria dei Presidenti dei Consigli regionali italiani.  “Una volta istituito il Senato delle Regioni, bisognerà verificare il ruolo che svolgeranno gli attuali organismi dei Presidenti delle Assemblee e delle Regioni – rileva il Presidente del Consiglio dell’Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio –  Oggi la riforma riscrive il ruolo di questi organismi di raccordo, che consentono dipangrazioalle Regioni di dialogare con il Governo. I rappresentanti delle Istituzioni regionali dovrebbero spingere affinché l’attuale sistema delle Conferenze, quale luogo di confronto tra lo Stato e i territori, mantenga una propria centralità e rappresentanza”. Saranno presenti ai lavori, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Teresa Amici; il Presidente della Commissione parlamentare per le Questioni regionali, Gianpiero D’Alia; il Sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente e il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso. Venerdì, l’inizio dell’Assemblea plenaria è prevista per le ore 16.00 nella Sala Ignazio Silone (piano zero), per esaminare, tra gli altri, un ordine del giorno sulla soppressione dei tribunali minori. La giornata proseguirà alle ore 18.00 con la visita dei Presidenti al centro storico dell’Aquila e alle 19.00 con il concerto dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese nel Ridotto del Teatro Comunale. Sabato, nella Sala Benedetto Croce dell’Emiciclo (piano meno due), alle ore 9.00, si parlerà del ruolo delle Conferenze dei Presidenti, alla luce della riforma costituzionale.