The news is by your side.

Il Sindaco di Tocco da Casauria propone la cittadinanza onoraria per la Senatrice Segre, “siamo un piccolo Comune, e piccolo è il nostro gesto”

Tocco da Casauria. “Sarò onorato di presentare in Consiglio Comunale
la proposta di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, e sono convinto che sarà un’iniziativa di larga condivisione”. Così il sindaco di Tocco da Casauria, Riziero Zaccagnini, annuncia
l’iniziativa che sarà iscritta all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale, previsto entro la fine del mese di novembre.

“Non saremo i primi ad essere orgogliosi di diventare concittadini di Liliana Segre, e spero vivamente che non saremo gli ultimi. Ci sono vicende su cui i tentennamenti della politica non dovrebbero esistere. La senatrice è una degli ultimi testimoni dell’orrore di Auschwitz e dello sterminio nazista di cui fu
purtroppo complice il fascismo italiano, un orrore che Papa Giovanni Paolo II definì come “male assoluto”continua Zaccagnini.

“Quando si soffia a gonfiare le vele dell’odio e dell’intolleranza, accadono poi vicende sciagurate come quella occorsa alla senatrice Segre. In questi momenti credo che le istituzioni più vicine ai cittadini siano chiamate a rappresentare il massimo dissenso e condividere parole e azioni di solidarietà, prescindendo dai posizionamenti di ciascuno e guardando all’orizzonte di valori comuni indiscutibili. Siamo un piccolo Comune, e piccolo è il nostro gesto. Ma se dovessimo riuscire ad avere anche ospite la senatrice, inviteremo ad ascoltarla le scolaresche di tutto il comprensorio, le associazioni, i sindacati, tutta la cittadinanza e i sindaci della vallata che si riconoscono nei principi della nostra Costituzione e nel rifiuto di ogni forma di intolleranza e razzismo” ha concluso il sindaco Zaccagnini.