The news is by your side.

Il sogno della città giardino, a Pescara un evento per promuovere i giardini e la riqualificazione urbana

Pescara. Il 14 dicembre scorso a Pescara, nella Sala Tosti dell’Aurum, si è svolto l’evento “Il sogno della Città Giardino”, con grande partecipazione e con interventi tecnici e scientifici di alto livello. Organizzato da Conalpa Pescara-Chieti, AIAPP Abruzzo-Molise e Liceo Artistico MIBE di Pescara, ha avuto il patrocinio del Comune di Pescara, di italia Nostra Pescara e di Pro Natura Abruzzo. Nella mattinata si sono susseguite le interessanti relazioni degli esperti intervenuti, coordinati dalla presidente Annalisa Petrucciani del Co.n.al.pa. Pescara – Chieti. La dirigente del Liceo Artistico MIBE nel suo intervento iniziale ha sottolineato quanto sia importante per la scuola e e per i ragazzi lavorare sullo studio del paesaggio e contribuire al suo restauro. Il botanico-paesaggista Alessia Brignardello ha illustrato scientificamente il ruolo della forestazione urbana spiegando le varie strategie per migliorare il verde urbano e rendere la città un luogo di alta qualità ambientale e una cittá-giardino capace di mitigare e adattarsi al cambiamento climatico attraverso la pianificazione delle nature based solutions. Il curatore e restauratore di giardini Alberto Colazilli ha spiegato tecnicamente quali sono le fasi per restaurare e riqualificare un giardino in ambito urbano e periurbano, attraverso il gioco di squadra e la sinergia tra esperti di varia formazione scientifica e tecnica. La biologa e botanico Pierlisa Di Felice ha raccontato la storia naturalistica del paesaggio pescarese e gli sviluppi della città giardino di pescara tra Ottocento e Novecento, con sullo sfondo la Pineta d’Avalos e i pini d’Aleppo pescaresi; la dottoressa forestale Caterina Artese ha spiegato scientificamente il valore botanico e naturalistico del paesaggio pescarese, della gestione degli alberi pescaresi, dei pini d’Aleppo, parlando dell’ecologia della pineta e delle tante piante rare che sono presenti nell’area protetta.

A seguire i ragazzi del Liceo Misticoni-Bellisario hanno presentato al pubblico il progetto del giardino artistico a cui stanno lavorando, coordinati dai prof. Emiliano Faraone e Silvia Pennese del Dipartimento di Arti Figurative. Il giardino sarà arricchito di specie autoctone scelte dopo un’attenta analisi tecnico-scientifica sul terreno, ci sarà un laghetto che sfrutterà la presenza di una falda superficiale e da utilizzare per la raccolta di acqua piovana. Poi sono stati mostrati i vari studi del giardino, dai disegni fino alle creazioni di sculture per l’abbellimento e le varie installazioni artistiche da inserire. Infine i rendering e le simulazioni al computer per mostrare come diventerà il giardino. “Siamo soddisfatti per questo splendido evento”, spiegano gli organizzatori, “le scuole hanno un ruolo importantissimo per fare ricerca sul territorio e per educare alla bellezza. Il progetto del giardino artistico è in continuo sviluppo e crediamo molto in una evoluzione verdeggiante di Pescara. La città giardino può diventare una realtà attraverso la combinazione di arte, scienza, botanica, ecologia ed educazione ambientale”.

A fine evento c’è stato il buffet offerto dalla società PA.DA. che ha allietato ospiti e alunni. Intervenuto anche il sindaco di Pescara Carlo Masci per le conclusioni e il brindisi finale in segno di buon auspicio per la città giardino pescarese. Una bellissima mattinata, contornata di positività, che ha valorizzato la cultura del giardino contro il degrado del territorio.