The news is by your side.

Il sottosegretario alla ricostruzione, Vito Crimi, a Castel Del Monte, per la 60esima edizione della Rassegna ovini

Castel del Monte. Sarà il sottosegretario alla ricostruzione, Vito Crimi, a tenere a battesimo la sessantesima edizione della Rassegna ovini, la storica manifestazione che si svolge annualmente a Campo Imperatore. Il rappresentante del Governo parteciperà, nel pomeriggio, all’incontro istituzionale promosso, in coincidenza anche con il decennale del sisma, dai comuni di Castel del Monte, Santo Stefano di Sessanio, Calascio e Villa Santa Lucia degli Abruzzi, in collaborazione con Usrc, Officina Musicale, Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila e l’associazione “Gli amici della Baronia”. “La tradizionale Rassegna ovini di Campo Imperatore, che quest’anno coincide con il decennale del sisma”, dichiara Luciano Mucciante, sindaco di Castel Del Monte, “sarà caratterizzata da un evento di alto valore culturale finalizzato a veicolare le bellezze storico-naturalistiche e le tradizioni che ruotano intorno al territorio, a partire dalla pastorizia, che ne è l’elemento cardine.

Per quanto riguarda la Rassegna di Fonte Macina, che si svolgerà la mattina, alle 10, il comune di Castel del Monte contribuirà, con l’attivazione del Coc e in sinergia con gli altri enti e con le forze dell’ordine, in primis Prefettura, Questura e Protezione civile regionale, alla garanzia dei livelli di sicurezza della manifestazione”. Dopo l’esposizione degli armenti, nella piana di Campo Imperatore, nel pomeriggio la location si sposterà nell’ex azienda San Marco, a Castel del Monte, dove è stato allestito il museo della transumanza, che verrà inaugurato dal sottosegretario Crimi. “Abbiamo scelto il museo della pastorizia per un evento di altissimo profilo socio- culturale”, spiega Mucciante, “per dimostrare che i borghi montani possono ripartire, e farlo con grande incisività, anche dopo un evento catastrofico come il sisma del 2009. L’ex azienda agricola San Marco, oltre ad ospitare il museo della transumanza, diventerà un polo agro-alimentare dei prodotti di nicchia propri della montagna, come lenticchie, formaggio, farro, grano di solina, per uno sviluppo condiviso del territorio che ne veicoli all’esterno l’immagine e le potenzialità. E’ su questo filone che lavoreremo”. Il programma prevede, in dettaglio, alle 10 a Fonte Macina, la tradizionale esposizione degli armenti. Alle 16, nel museo della pastorizia di San Marco, a Castel del Monte, presentazione del libro “Pastori d’Abruzzo”, della scrittrice aquilana, Monica Pelliccione. . A seguire, la consegna del premio “Verga d’argento”, giunto alla XIV edizione, che quest’anno verrà attribuito nel corso del convegno pomeridiano sui temi della transumanza e dello sviluppo del territorio, e dei riconoscimenti alle istituzioni che hanno operato nella fase del post-sisma. Si procederà, poi, all’inaugurazione del museo della transumanza: una rivisitazione del Tratturo Magno che percorrevano i pastori per raggiungere la Puglia dall’Abruzzo, in un lungo e affascinante cammino erboso. Alle 18, concerto dell’Officina musicale diretta dal maestro, Orazio Tuccella, dedicato ad Antonio Anselmi. “Al centro dell’intera giornata”, conclude Mucciante, “i pastori, che presidiano il territorio mantenendo vive le nostre tradizioni e radici”.