The news is by your side.

In Abruzzo incentivi alle nuove imprese per assumere disoccupati o cassintegrati coinvolti nella vertenza

Pescara. Sarà attivata una linea del Fondo sociale europeo che prevede l’erogazione di contributi alle grandi imprese che, nel subentrare ad aziende in crisi, assumono disoccupati o cassintegrati coinvolti nella vertenza.

Lo ha annunciato l’assessore alle politiche del Lavoro della Regione Abruzzo, Piero Fioretti, che stamane ha presieduto il tavolo per la riprogrammazione del Por Fse 2019-2020. “È una nuova misura che tiene conto delle esigenze delle grandi imprese” ha detto l’assessore Fioretti “in vista della soluzione di complesse vertenze occupazionali. In questo modo la Regione mette a disposizione delle aziende che mostrano l’intenzione di rilevare grandi imprese in crisi una dotazione finanziaria che prevede incentivi per i lavoratori che saranno riassorbiti. La decisione nasce dal buon risultato che hanno ottenuto gli avvisi Garanzia Over e Garanzia Lavoro e dalle richieste che molte volte ci vengono dalle grandi imprese che vogliono rilevare aziende in crisi o rivitalizzare siti industriali”.

La riprogrammazione dell’Fse ha toccato altri importanti settori: dall’asse del sociale fino a quello della formazione. “Proprio sull’asse della formazione” ha aggiunto Fioretti “abbiamo confermato l’impegno finanziario per gli istituti tecnici superiori che garantiscono la formazione specialistica che permette alle imprese di trovare personale specializzato. In Abruzzo l’esperienza degli Its è stata finora positiva e su questa strada intendiamo proseguire”.

Per le altre misure, il tavolo ha confermato che sarà ripetuta l’esperienza delle competenze linguistiche e dell’avviso Abruzzo include.