The news is by your side.

In mostra a Ascoli Piceno la collezione d’arte del professore teramano Enzo Di Salvatore

Teramo. Una mostra fuori dal comune al Liceo Artistico “Osvaldo Licini” di Ascoli Piceno: locandine, fotobuste e manifesti cinematografici. Una mostra onnicomprensiva: cinema muto, espressionismo tedesco, surrealismo, realismo poetico, nouvelle vague, neorealismo, commedia italiana, nuovo cinema tedesco, New American Cinema, fino ad arrivare al cinema asiatico contemporaneo.

Si tratta della collezione di Enzo Di Salvatore, docente universitario dell’università di Teramo, che ha deciso di donarne una parte all’istituto ascolano. ”Un giorno ho cambiato casa e ho pensato che questa piccola collezione stesse meglio altrove. Così, superata la ritrosia iniziale, l’ho affidata agli studenti e al professor Maurizio Calenti” spiega Di Salvatore.

Sono stati i liceali del Licini che hanno curato l’allestimento della mostra. “Vederla ora è un’emozione unica. Unica è anche la speranza che qualcuno – mosso da curiosità – decida magari un giorno di cercare quei film, di guardarli, riflettere, discuterne” ha detto Di Salvatore. “Per questo quelle locandine resteranno lì per molti anni ancora. Forse per sempre. Un grazie al Liceo Artistico Licini
e alla dirigente dottoressa Nadia Latini”.