The news is by your side.

Incendia la casa dopo il suicidio del figlio, uomo salvato dai vigili del fuoco che isolano le bombole a gas

L’Aquila. Una tragedia nella tragedia quella sfiorata all’Aquila. Spinto dalla disperazione, un uomo ha appiccato il fuoco alla sua abitazione nel comune di Scoppito (L’Aquila) dopo essere stato informato dai carabinieri del suicidio del figlio, 35enne, trovato morto stamani nella sua auto in un garage del comune dell’aquilano. Solo per il pronto intervento dei vigili del fuoco che hanno domato le fiamme si e’ scongiurata un’altra tragedia: i vigili hanno infatti evitato che le fiamme si propagassero in uno spazio esterno all’abitazione dell’uomo dove erano custodite alcune bombole di gas che avrebbero potuto esplodere. Successivamente, il pensionato ha raggiunto l’obitorio dell’ospedale di L’Aquila dove era stata trasferita la salma del figlio. La Procura del capoluogo abruzzese ha aperto un’inchiesta disponendo un’autopsia. Dagli accertamenti delle forze dell’ordine sul posto sarebbe emerso che prima di suicidarsi in auto, l’uomo aveva gia’ tentato il suicidio nell’abitazione.