The news is by your side.

Incendio Morrone: Asl potenzia il monitoraggio della qualità dell’aria in Valle Peligna

Sulmona. Saranno tre le postazioni Arta, l’agenzia regionale di tutela dell’ambiente, che da domani monitoreranno la qualità
dell’aria nella Valle Peligna ancora invasa dal fumo che viene dal Morrone. Lo ha annunciato Palmiero Susi, delegato del dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Sulmona. In questo modo si renderà ancor più efficace e completo l’esame delle sostanze presenti nell’ aria per effetto dell’incendio. Intanto il responsabile del dipartimento Asl, Domenico Pompei, presente al vertice di oggi pomeriggio nella sede del Centro operativo misto (Com) a Sulmona, ha sottolineato che la situazione è sotto controllo e per il momento non è il caso di fare allarmismo, limitandosi a semplici precauzioni.

 

 

“Abbiamo rilevato l’innalzamento dei livelli di sostanze inquinanti particolari solo in alcune ore della notte – ha detto Pompei – ma un pericolo reale per la salute dei cittadini non c’è. È chiaro che le precauzioni vadano osservate soprattutto da persone soggette già a patologie delle vie respiratorie, come anziani o ragazzi sofferenti d’asma. Peraltro finora dai servizi di pronto soccorso degli ospedali di Sulmona, Castel di Sangro e Popoli non vengono segnalate richieste di intervento per disturbi provocati dal fumo”. Pompei ha poi dato alcuni suggerimenti come quello di evitare attività fisica nelle zone invase dal fumo dell’incendio e di lavare frutta e verdura raccolti negli orti e nei campi della Valle Peligna.