The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Incredibile, rischia di tornare il libertà il macellaio rumeno a capo della rapina alla villa di Lanciano

Lanciano. Sono ore di tensione e d’inquietudine, quelle che si vivono a Lanciano e in tutto l’Abruzzo. Infatti, stando anche a quanto riportato dai media nazionali, Alexandru Bogdan Colteanu, il giovane rumeno a capo della banda di rapinatori che ha sconvolto la cittadina abruzzese, rischierebbe di tornare in libertà.

Il “macellaio”, come ormai Colteanu è conosciuto, assieme agli altri complici sarebbe indagato solo per l’orologio rubato a Carlo Martelli, il medico proprietario dell’abitazione dove il colpo è avvenuto due settimane fa, e che, a distanza di qualche giorno, cercava di vendere sottobanco nel casertano.

La Procura contesta al giovane il furto e, ovviamente, la rapina (con relative efferate modalità), al fine di prolungargli la detenzione in carcere. Ciò che preoccupa, però, sono i tempi di trasmissioni degli atti da Lanciano a Caserta, città dove l’aguzzino si era rifugiato dopo la rapina. Lasso di tempo, questo, che potrebbe comportare anche la scarcerazione del rapinatore. Una vicenda, quindi, che potrebbe sfociare nell’incredibile, qualora non si agisse con tempestività.