The news is by your side.

Indebita percezione fondi post-sisma, il Presidente dell’assise comunale aquilana Tinari: preoccupato per ripercussioni sulle spalle dei lavoratori

L’Aquila. “Non posso e non voglio entrare nel merito dell’inchiesta giudiziaria che ha portato la Guardia di Finanza dell’Aquila al sequestro di 5 milioni di euro e alla denuncia per presunta percezione indebita di contributi statali a carico di tre dirigenti della società aquilana Accord Phoenix Spa, operante nel settore del trattamento e smaltimento dei rifiuti elettrici ed elettronici – afferma l’Avv. Roberto Tinari – In qualità di Presidente del Consiglio comunale dell’Aquila esprimo tuttavia rammarico e preoccupazione per una vicenda che potrebbe avere gravi ripercussioni sulle spalle dei lavoratori”.

“Confido nel lavoro fondamentale della magistratura -conclude – e auspico in un puntuale quanto necessario chiarimento che faccia luce sull’intera vicenda, sui soldi pubblici spesi e sulle mancate e annunciate assunzioni del personale ex Italtel. Ricordo quanto era solito ripetere il magistrato Paolo Borsellino, esempio di integrità e legalità “Non basta essere onesti, bisogna anche apparire onesti”