The news is by your side.

Ingoiò un amo, storia a lieto fine per la tartaruga Lenny: domani verrà liberata. Ora è pronta a tornare in mare

Pescara. La capitaneria di porto di Termoli, in collaborazione con il Centro studi cetacei di Pescara e i veterinari Asrem, libererà in mare domani una tartaruga Caretta Caretta.

“Lenny” era stata trovata ferita sulla spiaggia di Termoli lo scorso 24 febbraio e subito trasferita a Pescara al centro di recupero e riabilitazione tartarughe marine “Luigi Cagnolaro”, nato dalla collaborazione tra Centro studi Cetacei Onlus e Comune di Pescara nell’ambito del progetto NetCet. Dalle indagini radiologiche è emersa la presenza di un grosso amo da palangaro di fondo, profondamente infisso in esofago.

Il 26 marzo Lenny è stata stabilizzata e sottoposta a intervento chirurgico per la rimozione dell’amo dall’equipe di Antonio Di Bello, docente dell’Università di Bari. Dopo la convalescenza Lenny, completamente ristabilita, è pronta a tornare in mare. Il rilascio avverrà nel porto turistico di Montenero di Bisaccia alla presenza di alunni dell’Istituto Omnicomprensivo di Petacciato “Cuoco”.

Il comandante della capitaneria Francesco Massaro terrà una lezione in materia ambientale, con particolare attenzione al progetto “Plastic Free Gc” e “Tethis” relativo al sistema di segnalazione e avvistamento cetacei; il presidente del Centro studi Cetacei di Pescara Vincenzo Olivieri effettuerà un’esercitazione pratica di intervento su tartaruga spiaggiata o pescata accidentalmente.