The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Insulti a Mattarella sui social, Piacente (Pd): una vergogna, pugno duro del partito contro leoni da tastiera

Avezzano. “La visita del Presidente Mattarella nella Marsica è un avvenimento storico per il nostro territorio e un segno di grande attenzione da parte del Quirinale alla Marsica”. Inizia così la nota del segretario provinciale del Pd Francesco Piacente in merito al caso degli insulti sui social network in occasione della notizia della vista del presidente Mattarella nel territorio marsicano.

“siamo tutti grati alle Amministrazioni comunali che si stanno facendo carico dell’organizzazione dell’importante evento e alle Autorità che sovrintendono alla logistica e alla sicurezza”, spiega Piacente, “grazie al loro impegno questa visita è una realtà della quale dovremmo approfittare per riscoprire il senso di appartenenza e di rispetto per le Istituzioni repubblicane, figlie della Resistenza e della Costituzione, consegnando ai più giovani una testimonianza sana e formativa della presenza del Presidente della Repubblica tra noi”.

“Ma purtroppo negli ultimi giorni”, precisa il segretario provinciale del Pd, “abbiamo assistito a volgari insulti e offese nei confronti del Capo dello Stato da parte di pochi sconsiderati che, su alcuni social network, hanno persino evocato violenze e  attentati. Non dobbiamo tacere di fronte a certi fenomeni né minimizzare l’accaduto: siamo chiamati tutti, forze politiche, sociali e Istituzioni, a reagire con severità di fronte a tali atti volgari e irresponsabili”.

“Esprimiamo tutto il nostro sdegno verso questi comportamenti e auspichiamo che le indagini in corso possano accertare tutte le responsabilità”, continua la nota del Segretario Piacente, “l’utilizzo distorto dei social network e le campagne di odio in rete sono problemi che non vanno sottovalutati: una vera e propria sfida alla convivenza democratica che dobbiamo affrontare con attenzione per salvaguardare i valori di reciproco rispetto che sono alla base della vita della comunità”.

“La presa di posizione arriva proprio mentre il Partito Democratico nazionale”, conclude, “ha assunto l’iniziativa di attivare la pagina web http://www.partitodemocratico.it/segnalazioniweb contro le diffamazioni e le offese in rete, a disposizione di tutti coloro che vorranno inviare segnalazioni e link che saranno poi valutate da un team di legali per la successiva comunicazione all’Autorità giudiziaria. Tolleranza zero, dunque, contro i cosiddetti “leoni da tastiera”.