The news is by your side.

Il poeta Davide Rondoni presenta a Pescara “La Natura del Bastardo”

Pescara. Un evento imperdibile per gli amanti della poesia e della buona letteratura. Presso la Sala “Figlia di Iorio” della Provincia di Pescara (in Piazza Italia) la presentazione del libro di poesie “La natura del bastardo” di Davide Rondoni, edito da Mondadori per la prestigiosa collana “Lo specchio”. Il libro sarà presentato da Anna Di Donato (giornalista e scrittrice), Nicoletta Di Gregorio (poeta), Ubaldo Giacomucci (poeta e critico) e Tania Santurbano (poeta e scrittrice). Vi saranno inoltre delle performance di Andrea Diletti (cantautore) e Roberto Coccia (autore e compositore con testi in aramaico).

Davide Rondoni ci offre in questa nuova opera, come anche indicato nella quarta di copertina (per una volta, a mio modesto parere, una quarta onesta), “i suoi viaggi nella quotidianità del molteplice manifestarsi dell’amore, con la capacità di attraversare il buio dell’esperienza e delle cose e di farle trionfare in una sorta di imprevista luce. La luce che squarcia l’opacità apparente dell’esistere. Ed ecco allora che il poeta «cerca la profondità, deflagrazione / dell’essere in tutte le cose». […] La natura del bastardo è quella del normale essere umano autentico, consapevole dei limiti suoi e della natura

e delle sue stesse colpe, eppure in cerca costante di una verità. Una verità del tutto antiretorica, appunto, la verità personale di chi vive in questo mondo con tutti i suoi equivoci e orrori, ma anche disposto a rinascere ogni volta nella meraviglia che sempre si rinnova dell’esserci e osservare, da dentro, il creato nella sua energia oscura. Rondoni passa per luoghi svariati di questo rimpicciolito mondo, coinvolge i vertici dell’umana storia culturale e transita per bar, discoteche, ipermercati senza negarsi alla sempre più pervasiva trafila del moderno anche tecnologico.”

Davide Rondoni, Forlì 1964, ha pubblicato alcuni volumi di poesia, tra i quali “Apocalisse amore”, Mondadori 2008, “Avrebbe amato chiunque”, Guanda 2003, e “Il bar del tempo”, Guanda 1999. Ha vinto alcuni dei maggiori premi di poesia. È tradotto in vari paesi in volume e rivista. Realizza e collabora a programmi di poesia in tv (Rai, Sky, San Marino rtv e tv2000) e ad alcuni quotidiani come editorialista. Ha fondato e fa parte del Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna e dirige la rivista clanDestino. Dirige le collane di poesia per Marietti e CartaCanta. È anche autore di teatro e di traduzioni da Baudelaire, Rimbaud, Péguy e altri. Ha partecipato a festival internazionali di poesia in molti paesi. In prosa ha pubblicato “Gesù, un racconto sempre nuovo”, Piemme 2013, “Hermann”, Rizzoli 2010, “I santi scemi”, Guaraldi 2003, “E se brucia anche il cielo, romanzo di Francesco Baracca guerra e d’amore”, Frassinelli, 2014. “Se tu fossi qui”, San Paolo 2014, premio Andersen per narrativa ragazzi. Sempre per ragazzi ha scritto in versi e prosa. @AndreaMicalone