The news is by your side.

La città dell’Aquila piange Giovanni Schippa, storico rettore dell’Università della città. Aveva 97 anni

L’Aquila. La città dell’Aquila piange Giovanni Schippa, storico rettore dell’Università della città.

Rispettato e amato in tutto l’ateneo e nel mondo universitario, Schippa se ne va all’età di 97 anni. Tanti i messaggi di cordoglio sui social. La deputata del Pd, Stefania Pezzopane, lo ricorda pubblicando una foto insieme su Facebook.

“Conservo con orgoglio questa foto con Giovanni Schippa”, scrive la deputata dem, “era il 25 aprile, in piazza IX Martiri, come sempre lui era a celebrare la Liberazione con tutti noi. Purtroppo la notizia che Giovanni Schippa ci ha lasciato, addolora tanto. Figura irripetibile. Giovanni Schippa aveva 97 anni ed era entrato nella resistenza a Roma, dove studiava, era Partigiano Combattente con grado di Sottotenente. Schippa è stato docente universitario e dal 1981 al 1995 Magnifico Rettore dell’Università degli Studi dell’Aquila. In quegli anni l’ho conosciuto e da allora sono sempre rimasta in contatto. Lucido, presente, una personalità. Utile alla crescita della città. Sono addolorata. E grata per aver imparato tanto da Giovanni Schippa”.
“La scomparsa del professor Giovanni Schippa è una grande perdita per tutta la comunità: con lui se ne va uno studioso ed un rappresentante delle istituzioni che ha dato un contributo fondamentale alla crescita della nostra città, oltre che dell’ateneo  aquilano, di cui è stato anche rettore”. Queste le parole del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi in ricordo di Giovanni Schippa, dopo aver appreso della sua scomparsa. “Se oggi L’Aquila può vantare un valore fondante e connotativo nel campo della cultura, della ricerca, della formazione e della conoscenza, lo si deve anche a personalità come quelle del professor Schippa. Alla sua famiglia giungano sentite condoglianze personali e della municipalità tutta”, conclude il sindaco.

 

Anche la Fondazione Carispaq esprime il suo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Schippa, primo presidente dell’istituzione dal 1993 al 1998.

“Mi unisco al ricordo di un uomo e di una personalità tra le più rilevanti del nostro territorio”, ha dichiarato il presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri, “con lui perdiamo un’eccellenza in molti settori. La Fondazione Carispaq è, e sarà, sempre grata all’impegno, alla passione e alla dedizione profusi in un momento molto delicato come quello dell’avvio, nel 1992, delle Fondazioni di origine bancaria. Se oggi la nostra Fondazione è diventata un punto di riferimento per tante realtà pubbliche e del mondo del terzo settore, lo dobbiamo anche a lui. Alla sua capacità e lungimiranza”.